Orco donna a processo, picchiava marito e figli e serviva loro delle feci

L'imputata ha 54 anni, è di origine marocchina ed è stata denunciata dal marito e dai tre figli. Oltre all'accusa di maltrattamenti domestici, deve rispondere anche di lesioni personali

(Foto di repertorio)

Secondo il dizionario della lingua italiana, il femminile di "orco" è "orca", ma non è molto comune perché si rischia di confonderlo con il cetaceo marino. Si preferisce allora "orchessa", anche se il miglioramento è lieve.
Quando si parla di maltrattamenti in famiglia, generalmente per descrivere il maltrattante si usa il termine "orco", ma ieri, 4 febbraio, in un caso trattato dal tribunale di Verona l'imputata era una donna di 54 anni, quindi un'orchessa.

La donna è di origine marocchina ed è stata denunciata dal marito e dai tre figli, come descritto da TgVerona. E oltre all'accusa di maltrattamenti domestici, deve rispondere anche di lesioni personali. La donna avrebbe picchiato e minacciato di morte il marito e in un caso avrebbe anche aggredito la figlia di 19 anni. Gli inquirenti sostengono anche che l'imputata sia stata responsabile di terribili dispetti, come servire del cibo estremamente piccante o addirittura delle feci alla sua famiglia.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Marocchina e si chiamava Fiona.

Notizie di oggi

  • Attualità

    Divieti di sosta e transito per la Gensan Romeo&Giulietta Half Marathon

  • Attualità

    Foibe, l'evento dell'Anpi si è tenuto e per la Kersevan si cerca nuova sede

  • Cronaca

    Amadou Càmara, storia di una morte indifferente nella città dell'amore

  • WeekEnd

    Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 febbraio 2019

I più letti della settimana

  • "Adrian", spettacolo sospeso e polemiche. Casali: «Un fallimento, restituite il Camploy»

  • Tamponamento sull'A22 vicino a Rovereto, muore manager veronese

  • Dopo la condanna e la diffida, Lyoness si difende a annuncia un ricorso

  • Truffa dello specchietto. La Polizia Municipale mette in guardia i veronesi

  • Tra il lago di Garda e il Mincio, partono le ricerche del corpo di Brenda

  • Amadou Càmara, storia di una morte indifferente nella città dell'amore

Torna su
VeronaSera è in caricamento