Scattata all'alba, l'operazione antidroga dei carabinieri arriva anche a Verona

Più di 80 militari del Comando di Trento si sono messi al lavoro alle prime luci di martedì, per sgominare un'organizzazione criminale dedita al traffico di sostanze stupefacenti

Alle prime luci di martedì, ha preso il via una vasta operazione dei carabinieri del Comando di Trento che ha toccato anche l'Alto Adige e il Veneto. Ci è voluto un anno di indagini, poi più di 80 militari hanno dato esecuzione a 10 ordinanze di custodia cautelare per altrettante persone, per un totale d 32 coinvolte a vario titolo. 
L'operazione antidroga ha riguardato anche le province di Verona, Brescia e Bolzano e ha portato alla luce un traffico di stupefacenti da Milano al Trentino, in particolre verso la Val di Non e la Val di Sole, dove i militari hanno contato più di mille compravendite nel corso dell'attività investigativa. 

Bicchieri, bottiglie di vino, caramelle e gomme da masticare, ma anche interi pranzi o cene: la banda utilizzava un nome in codice per le partite di droga, che potevano essere costituite da qualsiasi sostanza come hashish, marijuana, cocaina, eroina, MDMA o LSD. 
L'organizzazione criminale era composta da italiani, albanesi e marocchini, con le indagini che, tramite pedinamenti ed intercettazioni telefoniche, hanno permesso di ricostruire i loro spostamenti e collegarli ai canali di "rifornimento" lombardi verso il Trentino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva il maltempo in Veneto, pioggia e neve: "Stato di attenzione" della protezione civile

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 17 al 19 gennaio 2020

  • Operaio morto sul lavoro a Legnago, assolto rappresentante dell'azienda

  • Tocca con la motosega i cavi dell'alta tensione: non c'è stato scampo per il 46enne

  • Persona investita da un'auto, trasportata d'urgenza in ospedale: è grave

  • Investimento sui binari: circolazione dei treni sospesa sulla Verona-Bologna

Torna su
VeronaSera è in caricamento