Operaio di Lavagno muore fulminato, ancora sconosciute le cause

Si era svegliato come ogni giorno all'alba per andare a dare da mangiare ai tacchini dell'allevamento, poi la scarica assassina. I paramedici non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.

Una potente scarica elettrica che non ha lasciato scampo, così è morto questa mattina un operaio 50 enne di Busolo di Lavagno. L'uomo, impiegato in un'azienda agricola della zona, si era alzato all'alba e, come ogni giorno, si era recato nel magazzino della ditta per dare da mangiare ai tacchini dell'allevamento. Improvvisamente la scarica ad alto voltaggio l'avrebbe investito, causandogli un arresto cardiaco. Erano le 6 di mattina, l'allarme è scattato immediatamente e sul posto sono immediatamente arrivati i paramedici di Verona Emergenza, ma per il cinquantenne non c'era più nulla da fare e i sanitari hanno solo potuto constatarne il decesso.  Sul luogo sono poi arrivati i carabinieri della stazione di San Martino Buon Albergo e i tecnici dello Spisal che stanno cercando di fare luce su quanto accaduto, risultano infatti ancora sconosciute le cause del mortale incidente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come si è sviluppato il nuovo focolaio in Veneto che tocca da vicino anche Verona?

  • Nuovo focolaio di Covid-19 nel Vicentino, al confine con Verona e Padova

  • Maltempo atteso a Verona: il Comune invita i cittadini a limitare gli spostamenti

  • Inganna parroco della Lessinia per ricattarlo, coppia di 20enni arrestata

  • Citrobacter, destino segnato per una bimba infettata a Borgo Trento

  • Mistero a Cerea, scoperti 17 morti in cimitero sepolti senza autorizzazione

Torna su
VeronaSera è in caricamento