Omissione di soccorso e fuga, ciclista aiuta a rintracciare automobilista

La ciclista di 64 anni aveva sbattuto contro la portiera aperta di un'auto in sosta e il guidatore del veicolo non si sarebbe fermato per prestarle soccorso

Foto di repertorio

Un automobilista veronese di 44 anni è stato segnalato all'autorità giudiziaria per i reati di omissione di soccorso e fuga. L'uomo non aveva aiutato una ciclista dopo un incidente stradale.

Il fatto è avvenuto sabato 2 giugno, alle 18, in via Zeviani. La polizia municipale di Verona è intervenuta per i rilievi di legge e ha trovato sul posto una ciclista ferita, una veronese di 64 anni, già soccorsa da una volante della Questura di Verona. Dagli accertamenti effettuati è emerso che la ciclista, percorrendo via Zeviani, si è scontrata con una portiera aperta di un'auto in sosta, cadendo poi a terra. L'automobilista, a bordo del veicolo, si è allontanato senza prestare soccorso e senza fornire i propri dati alla ciclista convolta.

La signora, riuscendo a memorizzare il numero di targa, ha permesso agenti della municipale l'individuazione del veicolo, una Ford Fiesta aziendale. L'automobilista si è presentato oggi, 9 giugno, al nucleo infortunistica per fornire la propria versione dei fatti.

Al termine degli accertamenti, gli agenti hanno ritirato la patente e segnalato l'uomo all'autorità giudiziaria per i reati di omissione di soccorso e fuga.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investito da un treno a Balconi di Pescantina: caos e disagi in stazione

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 18 al 20 ottobre 2019

  • Col furgone tampona mezzo pesante in A22, muore giovane veronese

  • Veronese violentata dopo una serata al Mascara, arrestato il branco

  • Volotea, due nuove rotte dal Catullo e l'offerta biglietti sfiora il milione

  • Quaterna fortunata messa a segno in provincia: vinti oltre 50 mila euro

Torna su
VeronaSera è in caricamento