Omicidio di Valgatara, 6 imputati a giudizio: chiedono uno sconto della pena

È iniziato il processo a carico della banda di romeni che nel settembre 2016 uccise l'anziano ristoratore Luciano Castellani, nella sua abitazione situata nella frazione di Marano di Valpolicella

Nel settembre 2016 picchiarono a morte Luciano Castellani al termine di una rapina finita nel peggiore dei modi nella sua abitazione di Marano di Valpolicella e ora risponderanno delle loro azioni nel processo iniziato venerdì
Come riporta TgVerona inoltre, la banda avrebbe chiesto uno sconto di pena, mentre due componenti vorrebbero anche la scarcerazione. 

Per i sei romeni l'accusa è di omicidio volontario, eccezione fatta per la donna presente nel gruppo, a cui si contesta solo di aver partecipato alla rapina. 
La banda fu incastrata dai carabinieri al termine di un'indagine definita un vero capolavoro per i pochi indizi lasciati dai malviventi, basata su intercettazioni telefoniche e ricerche tramite video di sorveglianza.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La città di Verona con le sue inestimabili meraviglie diventa protagonista in tv sulla Rai

  • A Verona la migliore escort dell'anno 2019: «Prima facevo l'aiuto cuoco»

  • Vince 75mila euro a L'Eredità e si taglia i capelli con Flavio Insinna

  • Possibili rischi per la salute, ritirato formaggio prodotto a Cerea

  • Donna morta annegata nella Bassa veronese: recuperato il cadavere

  • Insetto antagonista della cimice asiatica sarà lanciato nelle colture veronesi

Torna su
VeronaSera è in caricamento