Occupano abusivamente una casa, sfasciano il mobilio e rubano l'energia: tre arrestati

I carabinieri hanno effettuato un blitz all'alba nell'abitazione situata a S. Stefano di Minerbe, sorprendendo nel sonno tre cittadini marocchini che sono poi stati arrestati

Qualche giorno fa presso la Stazione dei carabinieri di Minerbe, si è presentato un italiano del posto per denunciare che presso un'abitazione di sua proprietà, si erano insediati dei cittadini extracomunitari i quali, seppur invitati ad andarsene, non ne avevano voluto sapere di abbandonare la casa.

Così i militari dell'Arma, nella mattinata di ieri, venerdì 21 settembre, sono andati nell'abitazione in questione situata a S. Stefano di Minerbe, sorprendendo nel sonno tre cittadini marocchini: O. J., classe 1991; E. A. classe 1995; E. B. A. classe 1988, tutti senza fissa dimora, irregolari e pregiudicati, i quali, oltre ad aver praticamente devastato tutto il mobilio dell'abitazione, avevano piazzato dei materassi in terra per dormire e fruivano abusivamente dell'acqua e dell'energia elettrica dopo aver praticato un bypass sul contatore.

Portati in caserma a Legnago per il fotosegnalamento, sono stati dichiarati in arresto per furto aggravato di energia elettrica, occupazione abusiva di terreni e di edifici e danneggiamento. Al termine delle operazioni di rito e di verbalizzazione, sono stati posti nelle camere di sicurezza della Compagnia di Legnago e della Compagnia di Verona e questa mattina sosterranno il giudizio per direttissima presso il Tribunale di Verona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Artigiano muore folgorato in strada mentre lavora: inutili i soccorsi del 118

  • Arriva il maltempo in Veneto, pioggia e neve: "Stato di attenzione" della protezione civile

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 17 al 19 gennaio 2020

  • Trovano un vero arsenale nella sua casa: 42enne finisce in manette

  • Operaio morto sul lavoro a Legnago, assolto rappresentante dell'azienda

  • Tocca con la motosega i cavi dell'alta tensione: non c'è stato scampo per il 46enne

Torna su
VeronaSera è in caricamento