Naufragio nel porto di Rimini: le vittime della tragedia in mare sono veronesi

Una barca a vela lunga 12 metri si è schiantata contro la diga foranea all'imboccatura del canale intorno alle 16.45. A bordo c'erano sei persone: secondo un primo bilancio, due sono state tratte in salvo, tre risultano disperse e una invece è morta

Sarebbero veronesi, di Bussolengo, le vittime nel naufragio che è avvenuto martedì pomeriggio nel porto di Rimini.

Come riportato dai colleghi di Riminitoday.it, una barca a vela da 12 metri è andata a schiantarsi contro la diga foranea all'imboccatura del canale all'altezza del Rock Island intorno alle 16.45: secondo le prime ricostruzioni, l'imbarcazione ha cercato di entrare nel porto ma, a causa del mare mosso e dei forti venti, è stata scaraventata contro gli scogli cappottando e subendo lo squarcio di una fiancata. 

Sul posto era presente un noto fotoreporter riminese che ha assistito alla scena e, senza preoccuparsi della mareggiata, è corso sulla diga foranea per prestare i primi soccorsi e portare in salvo una delle persone a bordo. Nel frattempo è scattato l'allarme ed è partita la macchina dei soccorsi che ha fatto arrivare sul porto i mezzi del 118, la motovedetta della capitaneria di porto, i vigili del fuoco con i sommozzatori e l'elicottero del 115.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In tutto le persone a bordo della barca sarebbero state sei. Le ricerche dei naufraghi hanno preso immediantamente il via sia in mare che tra gli scogli: tra i rottami dell'imbarcazione i pompieri hanno trovato un uomo, che dopo essere stato stabilizzato, è stato trasportato a riva con un canotto e affidato poi al personale del 118, che lo ha condotto d'urgenza in ospedale. Subito dopo poi è stato notato un corpo tra le onde sul lato della spiaggia libera, ma l'intervento dei sommozzatori questa volta non è bastato: l'uomo infatti era già deceduto ed è stato portato sulla terra ferma. 
Le ricerche in ogni caso proseguono: altre tre persone infatti, tra le quali una donna, risultano ancora disperse. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma familiare a Bardolino: «Vado al porto per farla finita», il biglietto trovato dal figlio 

  • Provincia baciata dalla fortuna al SuperEnalotto: vinti oltre 40 mila euro

  • Cardiologia di Verona verso il futuro: impiantato il primo pacemaker invisibile

  • «Alleanza contro Covid-19», i primi frutti delle ricerche fatte a Verona

  • La «protesta silente» che rischia di passare sotto silenzio andata in scena anche a Verona

  • Covid-19: un tampone positivo e un decesso nel Veronese, ma i dati restano positivi

Torna su
VeronaSera è in caricamento