Nasconde un petardo nel panino e l'altro negli slip: tifoso genoano denunciato

I poliziotti lo hanno scoperto all'ingresso della Curva Nord prima del match tra Hellas Verona e Genoa, durante le classiche attività di filtraggio

Immagine generica

Ha provato ad ingannare i controlli della Polizia di Stato all'entrata dello stadio ma l'unica cosa che ha ottenuto è stata l'avvio della procedura per l’adozione del provvedimento di DASPO nei suoi confronti e una denuncia.
In occasione del match tra Hellas Verona e Genoa che si è tenuto nel pomeriggio di domenica allo stadio Bentegodi, un tifosi rossoblu è stato trovato in possesso di due artifici pirotecnici mentre provava ad entrare nel settore ospiti, la Curva Nord. Le attente attività di controllo e prefiltraggio messe in atto dai poliziotti, hanno portato alla luce il petardo nascosto nel panino che aveva in mano e l'altro custodito attentamente negli slip. 
L'ultras dovrà ora rispondere dell'acccusa di aver violato la normativa per il contrasto della violenza negli stadi, luoghi nei quali rischia di non poter più entrare per un bel po' di tempo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto in fiamme dopo lo scontro con un autocarro: morta una donna

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 10 al 12 luglio 2020

  • Morto in A22 a 37 anni: scoppiate le gomme posteriori, il furgone è diventato incontrollabile

  • Omicidio Micaela Bicego, trovata mannaia nello zainetto della vittima

  • Perde il controllo della moto, esce di strada e muore sulla Transpolesana

  • Coronavirus: in Veneto nuovi casi positivi e ricoveri, 4 morti di cui 3 sono a Verona

Torna su
VeronaSera è in caricamento