Model Expo Italy si supera: 4mila visitatori in più rispetto all'anno scorso

Il conto finale delle presenze al salone del modellismo, che si è tenuto alla fiera di Verona questo weekend, ha toccato quota 74mila: "Si tratta di un risultato che conferma la rassegna quale appuntamento più importante in Italia"

La passione per il modellismo cresce alla Fiera di Verona. Model Expo Italy, la manifestazione nazionale di riferimento per il settore, ha chiuso domenica la sua 14ª edizione superando quota 74mila visitatori, 4mila in più rispetto al 2017. “Si tratta di un risultato che conferma la rassegna quale appuntamento più importante in Italia e tra i primi a livello europeo – commenta Claudio Valente, vicepresidente di Veronafiere Spa –. Tra le 380 aziende presenti, quest’anno ha visto il ritorno di molti espositori e marchi leader internazionali nel campo del modellismo. Abbiamo creato poi un format sempre più interattivo e coinvolgente per il pubblico di appassionati di ogni età, con oltre 200 eventi, una nuova App con cui programmare al meglio la propria visita e il debutto del contest My Model. Al divertimento e al gioco, infine, sono stati aggiunti contenuti culturali grazie alle visite didattiche ai plastici e diorami della Prima guerra mondiale, per celebrare il centenario della fine della Grande guerra”.

Foto1 Il Vicepresidente di Veronafiere Claudio Valente presenta iniziativa in favore di Abeo-2

Nel fine settimana, in fiera si è potuto ammirare l’intero panorama del modellismo, sia statico che dinamico. Trenini, soldatini, navi in scala, automodelli, aerei e droni radiocomandati hanno occupato quattro padiglioni. Grande successo anche per gli altri due padiglioni: uno dedicato all’universo dei mattoncini Lego, con spazi raddoppiati rispetto alla precedente edizione, e l’altro, il Games District, riservato agli amanti di giochi da tavolo, videogame e cosplay.
E proprio l’arte di realizzare un perfetto costume per impersonare protagonisti di fumetti, cartoni animati e videogiochi, è stata protagonista ieri della terza edizione del Cosfight. La sfida tra cosplayer ha visto trionfare Marta Cicogna di Bovolone, in provincia di Verona che ha interpretato il personaggio Amiri dei Sei Orsi, tratto dal gioco di ruolo fantasy Pathfinder.
Domenica è andato in scena anche il mondo delle quattro ruote in miniatura. Tra le otto gare di automodellismo in calendario nella due giorni, ieri è stata la volta delle mini 4WD con la gara nazionale Cise (Campioni italiani a squadre expert), organizzata dall’Associazione Black Panthers. A vincerla, nella categoria Buggy 1:8, il “pilota” Leonardo Pivato, seguito da Daniele Zen e Alberto Pacini. Tra le competizioni rally con mezzi Scaler, invece, la gara Fast&Fun ha visto ieri la doppietta di Massimo Bonvini, miglior tempo nelle classi 1 e 2. L’altra gara in programma, TheFast&TheFurious, ha incoronato invece Mattia Desiderio nella classe “Small” e Luca Tempestini nella classe “Big”.

Foto 4 La Cosplayer Marta Cicogna-2

Foto 3 Un mezzo scaler-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va allo Spi per un controllo: 70enne scopre che l'inps gli deve quasi 37 mila euro

  • Protagonista del servizio di "Striscia la Notizia", aggredito e derubato in città

  • Illasi, non digerisce un commento negativo della suocera e l'accoltella

  • Omicidio di Isola Rizza ripreso dalle telecamere: il cerchio inizia a stringersi

  • Boato nella notte a Verona: bancomat assaltato e ladri in fuga col denaro

  • Controlli notturni dei carabinieri di Legnago e San Bonifacio per contrastare i furti in casa

Torna su
VeronaSera è in caricamento