Miteni, sospesi processi produttivi: "Le verifiche chieste siano seguite da Arpav"

L'annuncio dell'azienda di Trissino che si prodigherà per consentire tutte le verifiche

Miteni ha risposto in queste ore con una nota ufficiale alle nuove richieste della Provincia di Vicenza e chiede che ora «tutte le ispezioni e indagini vengano fatte con la presenza di Arpav e di tutti gli altri enti che si ritenga di coinvolgere, al fine di accelerare i tempi e avere tutti la certezza della situazione».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«L'obiettivo dell'azienda, - si legge nella nota stampa - è quello di rispondere in modo esauriente e definitivo alle successive e continue richieste provenienti dalla Provincia. Per questo Miteni sta definendo una proposta di cronoprogramma di verifiche e ripristini di perfetto stato. Il piano che fa seguito alla manutenzione ordinaria di agosto prevede la sospensione di una parte dei processi produttivi per poter operare in completa sicurezza».

«L'azienda - viene poi specificato nel documento di risposta alla Provincia - si sta prodigando perché si possa finalmente giungere a determinare in modo definitivo lo stato di completa efficienza dello stabilimento oltre alle attività necessarie per la definitiva bonifica in modo da poterla includere nei fabbisogni finanziari nel piano di continuità da consegnare al tribunale di Vicenza entro il 12 novembre».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in vigore la nuova ordinanza firmata da Zaia: cosa cambia a Verona

  • Coronavirus in Germania, la testimonianza di un veronese: «Niente quarantena e allarmismo in TV»

  • «A Verona 140 mila quintali di fragole da raccogliere: servono 3 mila lavoratori»

  • Coronavirus, nuovi casi positivi a Verona ma rallentano ricoveri e decessi

  • In 24 ore 15 morti positivi al virus nel Veronese: frenano contagi e ricoveri. Veneto: 9.177 casi

  • Covid-19, altri 33 tamponi positivi in provincia di Verona. Aumentano anche i "negativizzati"

Torna su
VeronaSera è in caricamento