Si è costituito l'investitore del ciclista 15enne morto a Zevio: 26 anni, era alla guida ubriaco

Il guidatore dell'auto che ha travolto uccidendo sul colpo un minorenne in bicicletta a Zevio, è stato denunciato per "omicidio stradale" dopo gli accertamenti etilometrici con esito positivo

La caserma dei carabinieri di Ronco all'Adige dove si è costituito il 26enne italiano

Alle ore due della notte tra sabato 26 e domenica 27 maggio, un cittadino italiano di 26 anni si è presentato presso la stazione dei carabinieri di Ronco all'Adige, riferendo al comandante di essere rimasto coinvolto in un incidente stradale a Zevio.

Si trattava dell'investimento di un ciclista 15enne avvenuto poco prima nei pressi di via Ronchesana che aveva causato la morte del ragazzino. Sul posto, in località Villabroggia, era già presente la polizia stradale che stava effettuando i rilievi del sinistro in cui aveva perso la vita il minore di nazionalità marocchina, residente a Ronco all'Adige.

Gli accertamenti etilometrici effettuati sul 26enne italiano hanno dato esiti positivi. L'uomo è stato quindi denunciato per omicidio stradale. In merito all'incidente, verificatosi intorno all'una di notte, ha proceduto la polizia stradale di Legnago, mentre i carabinieri hanno operato per quanto riguarda gli accertamenti etilometrici svolti in caserma.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto "vola" su altre due vetture a Pescantina in un parcheggio: spunta l'ipotesi della rissa

  • Scavalca una siepe e vola sulle auto parcheggiate dall'altro lato nel piazzale

  • Investito da un treno a Balconi di Pescantina: caos e disagi in stazione

  • Nuovo autovelox in Tangenziale Nord, 366 multe nelle prime 12 ore

  • Quaterna fortunata messa a segno in provincia: vinti oltre 50 mila euro

  • Col furgone tampona mezzo pesante in A22, muore giovane veronese

Torna su
VeronaSera è in caricamento