Merce contraffatta e venditori abusivi: una task force fa tabula rasa in centro

Una task force composta da diversi corpi delle forze dell'ordine ha battuto la zona vicina all'Arena di Verona, che nell'occasione ospitava lo spettacolo Dirty Dancing, che ha attirato un pubblico numeroso sulle gradinate dell'anfiteatro romano

Foto d'archivio

Nelle serata di lunedì, il centro storico ha visto in azione una task force interforze in servizio straordinario di prevenzione e controllo del territorio, per il contrasto all’abusivismo commerciale e alla contraffazione.
A richiamare l’intervento coordinato di pattuglie degli agenti della Divisione di Polizia Amministrativa della Questura, insieme a Poliziotti di Quartiere, Polizia Locale e personale della Guardia di Finanza è stato il grande afflusso previsto per lo spettacolo in Arena (Dirty Dancing), il quale ben si prestava ad agevolare l’opera di venditori ambulanti di merce contraffatta.
Per questo motivo tutte le vie del centro storico, dalle principali alle secondarie, sono state battute dalla task force delle varie Forze di Polizia che hanno così constatato che tale fenomeno risulta tutt’oggi praticamente debellato, grazie proprio ai precedenti e assidui controlli in tal senso.
Se quello della merce contraffatta è risultato un fenomeno in recessione, non sono sfuggiti all’attenzione dei poliziotti alcuni venditori ambulanti immigrati di varia nazionalità (Senegal, Pakistan ed India) impegnati a dimostrare ai passanti le qualità dei loro gingilli, fra cui orologi da polso, aste per smartphone, caricatori per cellulari e aeroplanini luminosi ad elastico.
Sono stati fermati in cinque ma solo due erano in possesso dell’autorizzazione alla vendita ed in ogni caso la zona in cui sono stati fermati (crocevia Via Mazzini, Via Cappello, Piazza Erbe e limitrofe) è di quelle tassativamente escluse al commercio ambulante. Per tale motivo gli stranieri sono stati amministrativamente sanzionati mentre la merce, oltre cento pezzi per un valore di circa 200 euro, è stata sottoposta a sequestro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Sbanca a L'Eredità, dipendente comunale pensa ai colleghi in difficoltà

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Il cordoglio della politica veronese per la scomparsa di Roberto Puliero voce della città

  • Madre e figlia dirette a Londra arrestate all'aeroporto Catullo dalla polizia

  • Maltempo a Illasi: «Situazione ancora critica, preoccupa il livello del Progno»

Torna su
VeronaSera è in caricamento