Guardia di finanza, maxi sequestro di marijuana: 61enne veronese arrestato

Sequestrate circa 360 piante che avrebbero potuto produrre ben 60 chili di droga

Una delle serre scoperte dalla guardia di finanza di Mantova

La guardia di finanza di Mantova ha sequestrato una vasta piantagione di marijuana ed arrestato un uomo di origini veronesi di 61 anni, residente nella provincia mantovana dall'inizio degli anni '90. All'interno della sua casa di Bagnolo San Vito, infatti, l'uomo aveva organizzato su larga scala la coltivazione e produzione di marijuana.

I militari della finanza hanno scoperto ben quattro ampie serre in una cascina, dove erano stati allestiti un sofisticato impianto di areazione e delle potenti luci per favorire la coltivazione delle piante di marijuana. La guardia di finanza ha inoltre rinvenuto all'interno di un'auto un doppio fondo nel vano airbag, molto probabilmente il nascondiglio impiegato dall'uomo per trasportare la droga in caso di bisogno.

In totale sono state sequestrate ben 316 piante che, complessivamente, avrebbero potuto produrre circa 60 chili di sostanza stupefacente.

Potrebbe interessarti

  • I 7 segreti per un'abbronzatura perfetta anche dopo le vacanze

  • Abito sottoveste: il capo must have che non passa mai di moda

  • Auto: i 7 accessori che non possono mancare per affrontare un lungo viaggio

  • Falsi amici della dieta: ecco i 10 alimenti che non fanno dimagrire

I più letti della settimana

  • Autoarticolato e moto si scontrano in tangenziale: morto un giovane 26enne

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 23 al 25 agosto 2019

  • Non si controlla più, estrae un coltello in piazza Bra e viene bloccato

  • Colpito da infarto a Verona viene tenuto in vita da dei passanti guidati al telefono dal 118

  • Aggredito e accoltellato a Verona, un uomo viene portato in ospedale

  • Colto da un malore lungo il sentiero che porta al santuario: morto 65enne

Torna su
VeronaSera è in caricamento