Maltrattamenti in famiglia prolungati, marito violento condannato a 3 anni

L'uomo perdeva il controllo quando beveva troppo e per anni ha picchiato la ex moglie e i figli con cui viveva nella loro abitazione di via Capodistria a Verona

(Foto di repertorio)

È stato condannato a tre anni di reclusione l'uomo arrestato lo scorso 26 aprile nella sua abitazione di via Capodistria a Verona. Si tratta di un 44enne che tre mesi fa era tornato a casa ubriaco e aveva aggredito la ex moglie, la quale gli permetteva di vivere nella casa di famiglia con i loro due figli. Nell'occasione dell'arresto, si era scagliato anche contro i carabinieri e per questo è finito in carcere con le accuse di maltrattamenti in famiglia, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ieri, 24 aprile, si è concluso il processo con rito abbreviato e, come riportato da TgVerona, si è concluso con una condanna a 3 anni di reclusione. L'aggressione alla ex moglie dello scorso aprile non era stato infatti un episodio isolato. L'uomo da anni picchiava la ex compagna e a volte anche i figli, quando l'abuso di alcol gli faceva perdere il controllo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto in fiamme dopo lo scontro con un autocarro: morta una donna

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 10 al 12 luglio 2020

  • Perde il controllo della moto, esce di strada e muore sulla Transpolesana

  • Morto in A22 a 37 anni: scoppiate le gomme posteriori, il furgone è diventato incontrollabile

  • Omicidio Micaela Bicego, trovata mannaia nello zainetto della vittima

  • Coronavirus: in Veneto nuovi casi positivi e ricoveri, 4 morti di cui 3 sono a Verona

Torna su
VeronaSera è in caricamento