Maltratta la moglie dopo una lite: 45enne in manette e allontanato da casa

Ad avvisare i carabinieri è stata la stessa vittima, che poi ha raccontato loro di essere da tempo maltrattata sia fisicamente che psicologicamente. Per il marito sono quindi scattate le manette e la misura cautelare

I carabinieri davanti al Pronto Soccorso di San Bonifacio

È scattato nel pomeriggio di sabato l'intervento dei carabinieri dell'aliquota radiomobile della compagnia di San Bonifacio ad Arcole, presso l'abitazione dove risiede una coppia di origine maconde, che si è concluso con l'arresto di un 45enne operaio. L'uomo, al termine di quella che sarebbe stata l'ennesima lite per futili motivi, avrebbe aggredito la moglie, una 36enne anch'essa operaia, provocandole lesioni giudicate guaribili in 5 giorni dai sanitari dell'ospedale di San Bonifacio. 

Ai militari, arrivati solo pochi minuti dopo la chiamata al 112 della vittima, la donna avrebbe raccontato di essere da tempo maltrattata sia fisicamente che psicologicamente. Considerata la gravità della situazione e gli elementi raccolti dagli inquirenti, l’uomo è stato pertanto arrestato per il reato di maltrattamenti in famiglia, prima di essere trattenuto presso le camere di sicurezza della Compagnia di San Bonifacio, dove ha trascorso due notti.

Lunedì mattina il provvedimento è stato convalidato dal giudice monocratico del tribunale di Verona, che nei confronti del 45enne ha applicato la misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare, con divieto di avvicinarsi a tutti i luoghi abitualmente frequentati dalla moglie e dai suoi figli, in favore dei quali dovrà corrispondere un assegno mensile di mantenimento pari a 400 euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Sbanca a L'Eredità, dipendente comunale pensa ai colleghi in difficoltà

  • Terremoto nella Bassa Veronese: registrate tre scosse ravvicinate

  • Il cordoglio della politica veronese per la scomparsa di Roberto Puliero voce della città

  • «Grassie», la poesia di Roberto Puliero per chi lo ha avuto in cura

  • Madre e figlia dirette a Londra arrestate all'aeroporto Catullo dalla polizia

Torna su
VeronaSera è in caricamento