Malore sul camion in Transpolesana: scopre la morte del padre 50enne tramite il Gps

Il dramma si è consumato sulla strada statale 434 all'altezza di San Pietro di Morubio

Ph BresciaToday

Si chiamava Marcu Ion ed era un 52enne di origini moldave, residente da tempo a Brescia. L'uomo è morto la scorsa notte mentre si trovava al volante del suo camion, percorrendo la strada Transpolesana all'altezza del Comune veronese di San Pietro di Morubio. Secondo quanto riportato da BresciaToday, il mezzo pesante si sarebbe fermato lungo il ciglio della strada, dopo aver sbandato per un centinaio di metri, fortunatamente senza coinvolgere altri veicoli.

A fare la terribile scoperta di quanto accaduto è stato direttamente il figlio che, grazie al Gps installato sul tir, ha potuto notare come il veicolo si fosse inspiegabilmente fermato nel bel mezzo della strada statale 434. Dopo aver chiamato più volte il padre al telefono senza ottenere risposta alcuna, il figlio ha intuito che doveva essere accaduto qualcosa di drammatico.

Salito in auto, il giovane si è quindi precipitato sul posto dove è avvenuta la terribile scoperta. Il ragazzo ha quindi allertato il soccorso medico che ha provato un disperato tentativo di rianimazione. Purtroppo però, per Marcu Ion non c'è stato nulla da fare. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri, guidati dal maresciallo maggiore Roberto Zanoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La città di Verona con le sue inestimabili meraviglie diventa protagonista in tv sulla Rai

  • A Verona la migliore escort dell'anno 2019: «Prima facevo l'aiuto cuoco»

  • Vince 75mila euro a L'Eredità e si taglia i capelli con Flavio Insinna

  • Possibili rischi per la salute, ritirato formaggio prodotto a Cerea

  • Donna morta annegata nella Bassa veronese: recuperato il cadavere

  • Omicidio a Verona: ammazza una 51enne e confessa due giorni dopo

Torna su
VeronaSera è in caricamento