Lotta allo smaltimento illecito di rifiuti: Amia punta altrove le sue telecamere

“Verona – sottolinea il Presidente Andrea Miglioranzi - è stata tra le prime città italiane a dotarsi di un sistema di videosorveglianza ambientale che permette spostamenti veloci e precisi atti a osteggiare ogni azione illegale"

Immagine d'archivio

L'attività di monitoraggio per il corretto smaltimento dei rifiuti tra le mura cittadine, messa in atto dall'amministrazione comunale e Amia, prosegue grazie al sistema di videosorveglianza costituito da telecamere alimentate ad energia solare, visione notturna e collegamento via Umts alla centrale operativa, installate sul territorio con lo scopo di registrare, quindi verificare smaltimenti impropri o sconfinamenti.

“Verona – sottolinea il Presidente Andrea Miglioranzi - è stata tra le prime città italiane a dotarsi di un sistema di videosorveglianza ambientale che permette spostamenti veloci e precisi atti a osteggiare ogni azione illegale e a migliorare l’impatto visivo ed ecologico della nostra splendida città.”

Dal 30 luglio le telecamere sono state rimosse da via Belviglieri e da via Sasse e sono state installate in via Parride da Cerea 10 e in via XXVIII Marzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

Torna su
VeronaSera è in caricamento