Lite alla mensa dei poveri: 27enne attacca gli agenti e viene arrestato

A lanciare l'allarme alla centrale operativa è stato il personale della struttura, che ha richiesto l'intervento delle Volanti della Polizia: alla vista delle divise però, l'uomo si sarebbe ulteriormente innervosito

La Volante della Polizia sul posto

Resistenza a Pubblico Ufficiale: è questo il reato contestato a Ayoub Rafki, il 27enne originario del Marocco arrestato dagli agenti delle Volanti della Questura di Verona, nella tarda serata di mercoledì.

Erano circa le 23.30, quando il personale de “La mensa dei poveri” di via Campo Marzio, associazione di volontariato che offre assistenza e sostegno a senza tetto e famiglie disagiate, ha richiesto l'intervento della Polizia per una lite tra due persone. Gli agenti si sono quindi diretti alla struttura e una volta arrivati hanno subito notato gli individui segnalati, ancora intenti a litigare. A questo punto uno dei due uomini, accortosi dell’arrivo dei poliziotti, si sarebbe diretto verso di loro con atteggiamento minaccioso e, incurante del ruolo e delle funzioni da essi rappresentate, avrebbe iniziato a strattonare e colpire uno degli agenti, riuscendo a spezzare la catenina che lo stesso portava al collo.

Vista l’aggressività dello straniero, la centrale operativa ha inviato sul posto un’altra pattuglia, anche per garantire maggior sicurezza agli altri fruitori del servizio mensa. Grazie all’ausilio del secondo equipaggio, l’uomo è stato bloccato con non poca fatica e tratto in arresto con l’accusa di resistenza a Pubblico Ufficiale.
Gli accertamenti effettuati presso gli Uffici della Questura hanno fatto emergere che Rafki, in Italia senza fissa dimora, era già gravato da precedenti per reati in materia di immigrazione e contro il patrimonio, per i quali, dal 12 ottobre dello scorso anno, era stato disposto il provvedimento dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, tutt’oggi in corso di esecuzione.

Trattenuto nelle camere di sicurezza della Questura, su disposizione del Pubblico Ministero, il 27enne è comparso giovedì mattina davanti al giudice che, dopo aver convalidato l’arresto, ha disposto la misura della custodia cautelare in carcere, in attesa del rinvio del processo.

Potrebbe interessarti

  • Piscina interrata: ecco la guida che vi svelerà tempi e costi

  • Formiche in casa? Ecco la guida che vi aiuterà a liberarvene

  • Da borgo Roma parte l'approccio multidisciplinare ai disturbi motori funzionali

  • Labbra sensuali e carnose: ecco i rimedi naturali per un super effetto volume

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Veronese: muore dopo un incidente stradale in scooter

  • Cade dalla bici dopo essere arrivato al lavoro e muore davanti al padre

  • Poiano, uomo perde le vita in via Fincato nello scontro tra un'auto e una moto

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 14 al 16 giugno

  • Rientra in hotel ubriaco, sbaglia stanza e picchia l'uomo che la occupa

  • Mamma dimentica le chiavi: bimbo di un solo anno resta chiuso in auto

Torna su
VeronaSera è in caricamento