L'autobiografia di Salvini va a ruba in città e da sabato la Lega scende in piazza

Mentre le copie del libro del leader leghista esauriscono alla svelta dagli scaffali delle librerie di Verona, la Lega Nord prepara i gazebo per la due giorni nelle piazze veronesi in programma sabato 7 e domenica 8 maggio

Uscito ieri, giovedì 5 maggio, nelle librerie di tutta Italia il libro del leader della Lega Nord Matteo Salvini "Secondo Matteo", edito da Rizzoli, in poche ore a Verona ha fatto il tutto esaurito.

In tanti, infatti, hanno segnalato che già a fine mattinata di ieri, le copie presenti nelle librerie Feltrinelli della città (Feltrinelli di via 4 spade e Feltrinelli di Stazione Porta Nuova ) erano terminate. Paolo Paternoster, Segretario provinciale Lega Nord Liga Veneta di Verona, ha così commentato: "È un segnale questo di quanto il leader della Lega sia seguito dai Veronesi".

E se non fosse stato sufficiente l'attaccamento spontaneo dei suoi elettori, a far pubblicità (gratuita per di più) all'autobiografia salviniana, nel cui titolo riecheggiano nientemeno che i Vangeli, ci hanno pensato i quattro "scagnozzi" di Bologna, nel migliore dei casi sicuri vincitori del premio Nobel per l'ingenuità politica, se ve ne fosse uno, nel peggiore dei beceri "bastonatori" che strappando le pagine del libro in questione all'interno di un negozio, hanno fanno un enorme favore proprio a colui che pensavano di danneggiare.

Nel frattempo la Lega Nord di Verona si sta organizzando per la due giorni di gazebo prevista anche nel capoluogo scaligero al grido di "La difesa è sempre Legittima". Nelle giornate di sabato 7 e domenica 8 Maggio, verranno infati allestiti oltre 50 gazebo in città e Provincia per promuovere la sottoscrizione di una proposta di legge di iniziativa popolare sulla legittima difesa.

Attualmente la difesa è legittima solo se la reazione è proporzionata all'offesa, mentre la Lega Nord ha portato in discussione alla Camera una proposta di legge per affermare la presunzione assoluta di legittima difesa. Il Segretario Cittadino Lega Nord Paolo Tosato, il Presidente del Consiglio Comunale di Verona Luca Zanotto e il Coordinatore Nazionale MGP Vito Comencini spiegano così l'iniziatva: "Oggi in Italia si verificano 689 furti in abitazione ogni giorno, uno ogni 2 minuti. Il 62% degli arrestati per furto in abitazione è composto da cittadini non italiani. Chiediamo, in definitiva, che chi si difende da un ladro nella propria abitazione non venga processato e che si affermi il carcere senza sconti di pena, premi o benefici per aggressori e rapinatori".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto "vola" su altre due vetture a Pescantina in un parcheggio: spunta l'ipotesi della rissa

  • Scavalca una siepe e vola sulle auto parcheggiate dall'altro lato nel piazzale

  • Investito da un treno a Balconi di Pescantina: caos e disagi in stazione

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 18 al 20 ottobre 2019

  • Col furgone tampona mezzo pesante in A22, muore giovane veronese

  • Quaterna fortunata messa a segno in provincia: vinti oltre 50 mila euro

Torna su
VeronaSera è in caricamento