Azienda Gardesana Servizi, lavori ai sottoservizi di Brenzone e Cavaion

A Brenzone sarà potenziato l'acquedotto, mentre a Cavaion si sistemeranno fogne e acquedotto nella piazza della chiesa. Entrambi gli interventi sono stati concordati con le amministrazioni comunali

Azienda Gardesana Servizi (Ags) ha avviato i lavori di potenziamento dell'acquedotto di Brenzone sul Garda, mentre la settimana prossima prenderanno il via quelli di sistemazione dei nuovi sottoservizi di fognatura e acquedotto nella piazza della chiesa di Cavaion.

L'intervento di Brenzone interesserà il lungolago sterrato tra l'abitato di Castelletto e la località di Marniga, a sud dell'Hotel S. Maria.

Questo intervento - ha spiegato Angelo Cresco, presidente di Ags - è necessario per interconnettere la rete idrica di Castelletto con quella di località Vaso. In questo modo si garantirà erogazione di acqua potabile e continuità di servizio ad entrambe le aree anche in situazioni di criticità che potrebbero verificarsi per carenze idriche, elevati fabbisogni e o guasti ad uno dei pozzi delle due aree interconnesse. Investiamo in questo intervento di miglioramento del servizio 185mila euro.

Il progetto prevede la posa di una nuova condotta in ghisa sferoidale, materiale che garantisce elevate prestazioni e durata nel tempo, per circa 1 chilometro. La conclusione dei lavori è prevista per la seconda metà di marzo, in tempo per la prossima stagione turistica. A conclusione di questo intervento, il Comune di Brenzone ha intenzione di avviare i lavori di una nuova pista ciclo-pedonale fronte lago. La tubazione troverà spazio di fianco alla nuova pista ciclabile con riduzione dei costi.

Quello che sta per essere realizzato - ha sottolineato Aldo Veronesi, vicesindaco di Brenzone - è un progetto che abbiamo pensato in sinergia con Ags e che non solo risolve i problemi del nostro acquedotto, ma che anticipa anche l'inizio dei lavori delle nostra pista, un'opera che permetterà di migliorare e ampliare l'offerta turistica del nostro comune.

Il progetto di Ags per Cavaion, invece, si è reso necessario perché l'intera zona risulta servita da condotte idriche e fognarie ormai vetuste. E per prevenire eventuali interventi che comporterebbero la rottura della nuova pavimentazione in pietra della piazza, i tecnici hanno valutato di utilizzare condotte in ghisa sferoidale e gres ceramico. L'investimento programmato da Ags per realizzare queste opere è pari a 90mila euro.

Abbiamo deciso di realizzare questa prima parte dei lavori - ha spiegato Marco Tonoli, assessore ai lavori pubblici di Cavaion Veronese - in stretta sinergia con Ags in modo da coordinare al meglio l'intervento di riqualificazione complessiva della piazza che verrà migliorata dal punto di vista estetico, funzionale e di fruizione da parte dei cittadini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dall'8 all'11 novembre 2019

  • Con il dottor Claudio Zorzi dell'ospedale di Negrar l'Ortopedia veronese ai vertici in Italia

  • Signora arrestata per furto di profumi nel centro commerciale "Porte dell’Adige"

  • Accoltellamento a Verona, un uomo in ospedale: caccia agli aggressori

  • Operato a Verona, un paziente ringrazia: «Ho finalmente rivisto la luce»

  • Caso Balotelli, la Curva Sud dell'Hellas Verona risponde con ironia

Torna su
VeronaSera è in caricamento