Strade e caditoie colpite dal maltempo. Le riparazioni di Acque Veronesi

Riaperta al traffico via Manin, mentre resta ancora chiusa via Lucania e via Orti Trezza è transennata. Istituito il divieto di sosta e transito in Salita San Sepolcro

Acque Veronesi al lavoro per riparare i danni del nubifragio della scorsa settimana. Insieme al resto della task-force, l'azienda si sta concentrando sulle strade e da ieri, 1 agosto, è stata riaperta al traffico via Manin. Le piogge torrenziali avevano provocato la rottura di una parete del collettore fognario ed il conseguente cedimento del manto stradale. Crepe e cedimenti si sono verificate anche in via Lucania dove, per motivi di sicurezza, è stato deciso in accordo con la Polizia Municipale la chiusura della strada. Un’altra voragine si è verificata all’incrocio tra via Saffi e Via Pellico, dove i lavori dovrebbero partire domani, 3 agosto, e terminare nell’arco di 3 giorni. I tecnici di Acque Veronesi stanno valutando la riparazione del cedimento su una condotta in Via Orti Trezza a San Michele Extra. La zona, anche se pedonale, è stata transennata per sicurezza.

Non solo strade. Oggi, 2 agosto, sono iniziati i lavori di riparazione di alcune caditoie danneggiate dal nubifragio in Salita San Sepolcro. L’intervento realizzato da Acque Veronesi impone il divieto di sosta e transito alle autovetture per 3 giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Maltempo a Illasi: «Situazione ancora critica, preoccupa il livello del Progno»

  • È di Stallavena il secondo panettone artigianale più buono d'Italia

  • Guai per una cooperativa: scovati 240 lavoratori irregolari e 7 in "nero"

  • Rapina finita nel sangue: chiude il centro del paese per ricostruire l'omicidio

  • McDonald’s: apre il ristorante di Bussolengo

Torna su
VeronaSera è in caricamento