Lavoratori "in nero" per la consegna di volantini: 4 aziende nei guai

I controlli della guardia di finanza di Soave hanno portato ad individuare tra questi anche due uomini privi del regolare permesso di soggiorno, che sono stati segnalati all'autorità giudiziaria scaligera

La guardia di finanza di Soave

Sono stati scoperti dalla compagnia della guardia di finanza di Soave, nel corso di alcuni controlli, 10 lavoratori "in nero". L’operazione ha interessato il territorio dell’est veronese, e ha preso avvio dal costante monitoraggio delle principali vie di comunicazione tra i comuni di Soave e di San Martino Buon Albergo.
Stando a quanto riferito dalle fiamme gialle, gli individui dovevano svolgere la mansione di consegna "porta a porta" di volantini pubblicitari, in tutta la provincia di Verona. 

In conclusione alle indagini, alle prime luci dell'alba i militari hanno notato un viavai di furgoni con alcune persone a bordo: sono stati attivati così dei controlli mirati che hanno consentito di scoprire che delle 19 persone, stipate su 4 furgoni, 10 risultavano essere "in nero" e che due di queste erano anche prive del regolare permesso di soggiorno. I successivi accertamenti inoltre, avrebbero permesso di individuare le 4 aziende gestite da titolari di origine indiana che impiegavano i lavoratori, loro connazionali. 

Gli elementi acquisiti, farebbero ipotizzare alla guardia di finanza che dietro questo possa celarsi un caso di "caporalato", messo in piedi ai danni dei lavoratori "mediante comportamenti di prevaricazione nei loro confronti, facendo leva sullo stato di bisogno di questi ultimi". Inoltre, per rendere più rapide le operazioni di consegna dei volantini, i dipendenti sarebbero stati dotati di biciclette che venivano a loro volta trasportate sugli stessi furgoni. 

Nelle prossime ore le autorità procederanno alla contestazione alle 4 aziende coinvolte delle violazioni in materia di impiego di lavoratori in nero e alla quantificazione dei contributi previdenziali e assistenziali non versati, ai fini dell’applicazione delle relative sanzioni amministrative.
Inoltre sono stati segnalati all'autorità giudiziaria scaligera i due individui clandestini, unitamente ai rispettivi datori di lavori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va allo Spi per un controllo: 70enne scopre che l'inps gli deve quasi 37 mila euro

  • Protagonista del servizio di "Striscia la Notizia", aggredito e derubato in città

  • Illasi, non digerisce un commento negativo della suocera e l'accoltella

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Scomparso da Sant'Ambrogio di Valpolicella, 18enne ritrovato a Portici

  • Non ce l'ha fatta il 41enne coinvolto in uno scontro frontale a Isola della Scala

Torna su
VeronaSera è in caricamento