Morte improvvisa a 11 anni, l'autopsia per scoprire cosa ha spento Elia

Un bambino descritto come di corporatura minuta, ma pieno di energia e di vitalità. Viveva a Lavagno con la sua famiglia che adesso vuole sapere cosa le ha portato via il piccolo

Polo Confortini, dove è deceduto Elia Rizzotti (Foto di repertorio)

Un virus che potrebbe aver infettato il cuore, causando poi un blocco degli organi interni e infine il decesso; oppure una patologia cardiaca nascosta e che quindi non gli era stata diagnosticata. Due ipotesi che potrebbero spiegare la morte di Elia Rizzotti, il bambino di 11 anni di Lavagno che domenica scorsa, 3 febbraio, nel giorno del compleanno del suo papà, ha improvvisamente perso i sensi. Il piccolo, come raccontato su L'Arena, è stato rianimato sul posto dai sanitari del 118 che poi l'hanno trasportato d'urgenza al Polo Confortini di Verona. Per un giorno, i medici hanno fatto di tutto per salvarlo ma nella notte tra lunedì e martedì il bimbo si è spento definitivamente. E ora solo l'autopsia potrà spiegare la causa di questa morte assurda.

Una morte che ha provocato un dolore indescrivibile nella famiglia e che lascia nello sgomento tutti coloro che avevano conosciuto Elia Rizzotti. Un bambino descritto come di corporatura minuta, ma pieno di energia e di vitalità. Aveva appena iniziato la scuola media e la media dei suoi voti era alta. Giocava a calcio come terzino sinistro nel Colognola e non voleva mancare all'ultimo allenamento prima della partita, nonostante si sentisse poco bene a causa di un'influenza. Non vedeva l'ora di partecipare al Torneo di Carnevale, che il Colognola organizzerà per i primi di marzo e che ora sarà dedicato proprio al piccolo Elia Rizzotti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: l'Esu di Verona chiude «aule studio, ristoranti e zone pertinenti»

  • Morto a 53anni sulla A22: forse un colpo di sonno la causa dello schianto

  • Coronavirus. Dopo il chiarimento della Regione, ecco cosa è ammesso a Verona e cosa no

  • Musicista torna in Molise da Verona: «Per il coronavirus, prevenzione bassa»

  • Lessinia e Valpantena, ci sono offerte di lavoro ma sono senza risposta

  • Auto si schianta contro un tir sulla A22: perde la vita un uomo di 53 anni

Torna su
VeronaSera è in caricamento