Ladri di biciclette in manette a Gardaland grazie agli addetti alla sicurezza

La segnalazione del personale del parco divertimenti ha portato sul posto i carabinieri della Compagnia di Peschiera, che hanno arrestato in flagranza i due malviventi

Due ladri di biciclette sono finiti in manette nella serata di martedì per mano dei carabinieri della Compagnia di Peschiera del Garda, grazie alla segnalazione degli addetti alla sicurezza di Gardaland. 

Il personale del parco divertimenti ha notato i movimenti sospetti dei due uomini arrivati a bordo di un’Alfa Romeo 156 e parcheggiata a fianco del posteggio riservato ai mezzi a due ruote. Come riferito dall'Arma, i malviventi, armati di di una grossa tronchese, avevano già tranciato diverse catene impossessandosi di biciclette e di un casco di pregio per un valore di circa 3500 euro: quando sono arrivati, i carabinieri li hanno dunque arrestati in flagranza di reato. 
I due, entrambi italiani e residenti a Valeggio sul Mincio, dopo una notte in cella sono comparsi davanti al giudice del Tribunale di Verona nella mattinata di mercoledì, il quale ha convalidato l’arresto rinviando il processo al prossimo 30 novembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Sbanca a L'Eredità, dipendente comunale pensa ai colleghi in difficoltà

  • Terremoto nella Bassa Veronese: registrate tre scosse ravvicinate

  • Il cordoglio della politica veronese per la scomparsa di Roberto Puliero voce della città

  • «Grassie», la poesia di Roberto Puliero per chi lo ha avuto in cura

  • Madre e figlia dirette a Londra arrestate all'aeroporto Catullo dalla polizia

Torna su
VeronaSera è in caricamento