La Polfer stringe i controlli, a marzo 7 fermi

Oltre 4mila persone identificate, 24 denunce e 230 grammi di droga sequestrate

La Polfer stringe i controlli, a marzo 7 fermi
Bilanci positivi per il Compartimento di Polizia Ferroviaria di Verona. Dall'1 al 20 marzo 2010 sono state identificate quasi 4mila persone, emanate 24 denunce e sono scattate le manette per sette persone tra spaccio, falsificazione di documenti, e ordini di carcerazione. Durante le operazioni sono stati sequestrati circa 150 grammi di eroina e 82 di hashish. In particolare, nel corso dei servizi volti ad arginare lo spaccio si stupefacenti, sono stati organizzati controlli del personale che hanno portato a due arresti tra le serate del 15 e il 18 marzo.

Nella prima operazione durante un servizio a bordo del treno regionale 2111 nella tratta ferroviaria di Peschiera del Garda, è stato arrestato un cittadino di origini algerine, Atef Karkouri, di 20 anni, in possesso di 4 involucri contenenti 100 grammi di eroina, nascosti all'interno degli slip. A finire in manette sul treno per Peschiera, nella serata del 18 marzo, anche Marouane Larabi, 21enne di origini marocchine, domiciliato a Santa Maria di Zevio ma senza documenti d'identità. Messo alle strette dagli agenti in pattuglia, il 21enne ha spontaneamente consegnato un sacchettino in nylon contenente 50 grammi di eroina, destinato caso alla "piazza"veronese. Per entrambi si sono aperte le porte del carcere di Montorio Veronese.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto "vola" su altre due vetture a Pescantina in un parcheggio: spunta l'ipotesi della rissa

  • Scavalca una siepe e vola sulle auto parcheggiate dall'altro lato nel piazzale

  • Investito da un treno a Balconi di Pescantina: caos e disagi in stazione

  • Nuovo autovelox in Tangenziale Nord, 366 multe nelle prime 12 ore

  • Col furgone tampona mezzo pesante in A22, muore giovane veronese

  • Quaterna fortunata messa a segno in provincia: vinti oltre 50 mila euro

Torna su
VeronaSera è in caricamento