Intossicati dal monossido di carbonio. Padre, madre e figlia in ospedale

I tre si trovavano nella loro abitazione, in via Polveriera Vecchia 19 a Verona, ed essendo senza energia elettrica hanno acceso un generatore elettrico alimentato a gasolio, i cui scarichi hanno provocato l'intossicazione

Via Polveriera Vecchia (Foto Google Maps)

Una famiglia composta da papà, mamma e figlia piccola sono finiti al pronto soccorso dell'ospedale di Borgo Trento questa mattina, 24 novembre, poco prima delle 5 per una intossicazione da monossido di carbonio. I tre si trovavano nella loro abitazione, in via Polveriera Vecchia 19 a Verona, ed essendo senza energia elettrica hanno acceso un generatore elettrico alimentato a gasolio. Sono stati i gas di scarico ad intossicare i tre componenti della famiglia, i quali hanno fatti in tempo a chiamare il 118.

Sul posto i sanitari del Suem sono giunti con due ambulanze e hanno valutato le condizioni dei tre intossicati come mediamente gravi. Oltre agli uomini del 118, sono intervenuti anche i carabinieri e una squadra dei vigili del fuoco.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Brucia un supermercato nella notte: domato l'incendio dopo ore di lavoro

  • Attualità

    Ludopatia, Corsa di Giulietta contro la dipendenza da gioco d'azzardo

  • Incidenti stradali

    Cade in moto a Sommacampagna: la Polizia municipale cerca testimoni

  • Politica

    Congresso Mondiale delle Famiglie, PD: «Diritti civili da rilanciare»

I più letti della settimana

  • A sbattere contro un'auto, morto giovane motociclista a Caprino Veronese

  • Ragazze violentate da una coppia veronese: inchiodati dai filmati del cellulare

  • Incidente in A4: una persona liberata dai vigili del fuoco e lunghe code

  • Masterchef: sfuriata Bastianich con Gilberto, il 23enne veronese «sorridente e irrispettoso»

  • Chiodi e puntine da disegno sulla pista ciclabile e gita rovinata: l'ira dei ciclisti

  • Da una lite familiare spuntano 85 mila euro, droga e orologi: un arresto

Torna su
VeronaSera è in caricamento