Inquinamento da Pfas. Le famiglie della "zona rossa" incontrano Luca Zaia

"Finalmente il Governatore ha ascoltato le istanze dei genitori", ha detto Cristina Guarda della lista AMP a proposito dell'incontro che si è tenuto mercoledì mattina a Palazzo Balbi

Finalmente Zaia ha ascoltato le istanze dei genitori ‘No Pfas’, preoccupati per il futuro dei propri figli. Si tratta di temi e problemi che andiamo segnalando da tempo e su cui il governatore sarebbe già dovuto intervenire. A volte basterebbe ascoltare i rappresentanti del territorio, anche se si trovano all’opposizione, invece di alzare un muro a prescindere.

Ad affermarlo è la consigliera Cristina Guarda della lista AMP a proposito dell’incontro di mercoledì mattina a Palazzo Balbi tra Zaia e le mamme della “zona rossa”. Un incontro avvenuto dopo l'avvenuto invio nei mesi scorsi al presidente del Veneto un documento con 34 quesiti relativi alla questione-Pfas.

Evidentemente – aggiunge – le nostre preoccupazioni erano fondate. Mi auguro che questo clima di collaborazione istituzionale possa essere recuperato per la Commissione d’inchiesta consiliare, che per funzionare realmente avrà bisogno del massimo impegno trasversale, considerato anche il poco tempo a disposizione. Finora, invece, per disattenzione o, ipotesi più probabile, per mancanza di volontà politica, questa collaborazione non c’è stata quasi mai.

Gli interventi messi in atto dalla Regione nei mesi addietro, hanno ridotto i valori delle sostanze perfluoro alchiliche facendoli rientrare nei parametri stabiliti, diventati comunque oggetto di critiche. Ma la preoccupazione delle famiglie residenti nella cosiddetta "zona rossa" non si è affievolita, visti anche i valori di Pfas pericolosamente alti riscontrati nel sangue della popolazione. 
I residenti quindi chiedono nuovi provvedimenti a Palazzo Balbi, come l'approvigionamento di acqua con autobotti e casette, per riportare i parametri il più vicino possibile "0".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Sbanca a L'Eredità, dipendente comunale pensa ai colleghi in difficoltà

  • Terremoto nella Bassa Veronese: registrate tre scosse ravvicinate

  • Il cordoglio della politica veronese per la scomparsa di Roberto Puliero voce della città

  • «Grassie», la poesia di Roberto Puliero per chi lo ha avuto in cura

  • Madre e figlia dirette a Londra arrestate all'aeroporto Catullo dalla polizia

Torna su
VeronaSera è in caricamento