Incrocio pericoloso, scatta la messa in sicurezza

Mauro Spada: "La viabilit verr completamente modificata con sensi unici e un vicolo cieco"

Incrocio pericoloso, scatta la messa in sicurezza
"Erano 15 anni che i cittadini ci chiedevano questo intervento. Ora siamo riusciti a soddisfare il desiderio dei residenti, un nuovo mattoncino per la messa in sicurezza di Borgo Venezia". Parole del presidente della sesta circoscrizione Mauro Spada, intervenuto oggi in occasione della conferenza stampa di presentazione di inizio lavori per la messa in sicurezza dell'incrocio tra via Campagna, via De Betta, via Bianchini, via Betti e via Caliari, presentata dall'assessore alle Strade Luigi Pisa. Un progetto da 180mila euro, finanziato completamente dalle casse del Comune. Ma in cosa consiste questo intervento?

"L'incrocio è particolarmente pericoloso, tempo fa si sono verificati diversi incidenti importanti-spiega il presidente Spada-. Si tratta di un incrocio a 5 vie, con autobus che transitano a doppio senso. La viabilità è stata completamente rivista, con sensi unici in via Bianchini e via Caliari. Inoltre, via De Betta diventerà un vicolo cieco. I marciapiedi dell'incrocio verranno ampliati, dando spazio anche al verde. Più che una messa in sicurezza si tratterà di una riqualifica dell'area". L'allargamento dei marciapiedi porterà anche alla diminuzione dei posti auto. "In realtà i posteggi verranno recuperati, anzi aumentati in via Bianchini, grazie ad una sistemazione a lisca di pesce" conclude Spada.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va allo Spi per un controllo: 70enne scopre che l'inps gli deve quasi 37 mila euro

  • Protagonista del servizio di "Striscia la Notizia", aggredito e derubato in città

  • Illasi, non digerisce un commento negativo della suocera e l'accoltella

  • Omicidio di Isola Rizza ripreso dalle telecamere: il cerchio inizia a stringersi

  • Boato nella notte a Verona: bancomat assaltato e ladri in fuga col denaro

  • Controlli notturni dei carabinieri di Legnago e San Bonifacio per contrastare i furti in casa

Torna su
VeronaSera è in caricamento