Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le immagini dell'autostrada A4 subito dopo l'incidente del bus ungherese

Le indagini hanno portato ad escludere che la causa della tragedia costata la vita a 16 persona sia legata ad un guasto tecnico

 

Ormai è un'affermazione prossima alla certezza: l'incidente del bus ungherese avvenuto nella notte di venerdì 20 gennaio è stato causato da un malore o da un colpo di sonno dell'autista. L'uomo di 52 anni è stato identificato ieri tra i due feriti ancora ricoverati a Borgo Trento ed è anche indagato con l'ipotesi di reato di omicidio stradale. Gli inquirenti escludono che la tragedia sia stata causata da un guasto al pullman e quindi le responsabilità ricadono sull'uomo che al momento dell'incidente era al volante.

Con l'autista è stata identificata anche l'altra persona ricoverata. Le loro condizioni continuano ad essere gravi. Ed è stata resa l'identità anche alle 16 vittime, 11 giovani e 5 adulti, che nei prossimi giorni potranno essere riconsegnate alle autorità magiare che si occuperanno del rimpatrio e dei funerali.

Intanto la Polizia ha diffuso alcune immagini registrate dalle telecamere nei minuti successivi all'incidente.

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeronaSera è in caricamento