Verona, schianto fatale sulla A4 a Soave: auto contro il rimorchio di un Tir. 48enne muore sul colpo

Non c'è stato nulla da fare per l'operaio albanese che mercoledì sera ha impattato violentemente contro il camion targato Slovenia, poco dopo l'uscita scaligera. La vettura si è accartocciata sul cofano, conducente bloccato all'interno

Un tamponamento improvviso, a velocità sostenuta dati i limiti autostradali, e fatale per un automobilista 48enne. L’allarme è scattato mercoledì sera, verso le 20e30, sulla A4 in prossimità dell’uscita di Soave, direzione Venezia. La Volkswagen Polo guidata da Astrit Qejvani è andata a schiantarsi contro il rimorchio di un Tir targato Slovenia. L’impatto è stato violentissimo e il conducente dell’auto è morto sul colpo. Per questo, nonostante la tempestiva chiamata al 118 del camionista, i sanitari non hanno potuto far altro che constatare il decesso sulla strada. A seguito dello scontro la macchina si è accortacciata sul cofano e l’automobilista è rimasto incastrato nell’abitacolo. Sul posto i vigili del fuoco hanno cercato di fare il tutto per tutto ma nulla da fare. Dopo l’allarme è giunta anche la pattuglia della polizia stradale di Verona Sud che ha compiuto i rilievi e diretto il traffico. Da una prima analisi sembra che il 48enne proseguisse entro i limiti autostradali: il tachimetro segnava ancora i 120 all’ora.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come spiega L’Arena, Qejvani era residente a Finale Emilia ed era presente in Italia dal gennaio 1997. Operaio, aveva lavorato per una ditta di Brescia e una di Modena, impiegato nel settore della chimica e attualmente era dipendente di un’azienda di ceramiche. Le cause esatte dello schianto sono ancora al vaglio dei poliziotti stradali: non si esclude un colpo di sonno o un malore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come si è sviluppato il nuovo focolaio in Veneto che tocca da vicino anche Verona?

  • Nuovo focolaio di Covid-19 nel Vicentino, al confine con Verona e Padova

  • Maltempo atteso a Verona: il Comune invita i cittadini a limitare gli spostamenti

  • Spende 9 mila euro per un depuratore per la casa: «Non serve, l'acqua è già potabile»

  • Inganna parroco della Lessinia per ricattarlo, coppia di 20enni arrestata

  • Coronavirus: tre i nuovi casi positivi in Veneto e due i morti, un decesso è a Verona

Torna su
VeronaSera è in caricamento