Verona, frontale con un'auto a Sommacampagna. Muore ciclista 26enne

Impatto molto violento in via San Giorgio tra una Renault Clio guidata da una 29enne di Sona e una ragazza in bici, residente in paese. Quest'ultima è morta sul colpo. Vani i tentativi per salvarla del 118

Un impatto violentissimo con un'auto mentre era in sella alla sua bici e per lei non c'è stato nulla da fare. E' morta in seguito ai gravi trauma riportati, Eva Gizella Kovacs, 26enne di origine romena e residente a Sommacampagna. L'incidente è avvenuto alle 13 circa, lungo via San Giorgio a Sommacampagna. Secondo le prime ricostruzioni l'auto, una Renault Clio guidata da una 29enne di Sona, stava proseguendo in direzione San Giorgio ai Salici quando si è scontrata con la ciclista che proveniva dal senso di marcia opposto. Forse l'asfalto bagnato e un'improvvisa perdita di controllo del volante sono state fatali. La violenza del frontale non le ha lasciato scampo e la giovane è praticamente morta sul colpo. Secondo i dati in possesso della polizia municipale, la 26enne, barista in un locale sulla Regionale 11, era sposata da un mese con un connazionale e assieme vivevano in un appartamento a Sommacampagna.

Inutili dunque gli interventi tempestivi del 118 di Verona Emergenza, che si sono poi occupati di trasferire all'ospedale Maggiore la conducente dell'auto. Per lei qualche contusione ma nulla più. Sul posto per i rilievi sono intervenuti gli agenti della polizia stradale di Bardolino. La dinamica è ancora da ricostruire. Sull'asfalto non compaiono segni di frenata. Gli investigatori dell'Infortunistica cercheranno di capire com'è andata interrogando la conducente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Artigiano muore folgorato in strada mentre lavora: inutili i soccorsi del 118

  • Arriva il maltempo in Veneto, pioggia e neve: "Stato di attenzione" della protezione civile

  • Finta concessionaria nel Veronese per truffare i clienti, denunciato 21enne

  • Trovano un vero arsenale nella sua casa: 42enne finisce in manette

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 17 al 19 gennaio 2020

  • Operaio morto sul lavoro a Legnago, assolto rappresentante dell'azienda

Torna su
VeronaSera è in caricamento