Verona, in auto contromano per 4 chilometri e in corsia di sorpasso: mezz'ora di panico in autostrada

Attimi di puro terrore tra gli automobilisti per schivare l'anziano 85enne che a bordo della sua Opel Astra è rientrato in carreggiata dalla parte sbagliata dell'area di sosta. Un furgone lo urta e lo gira di 180 gradi

Era contromano, sulla corsia di sorpasso in autostrada. Una disattenzione a dir poco pericolosa quella del pensionato di 85 anni che a bordo della sua Opel Astra ha seminato il panico per mezz’ora. Attimi di terrore infatti si sono avuti, in pieno pomeriggio, sul tratto della A4 tra i caselli di Sirmione e Peschiera. L’uomo, in direzione Venezia, è stato sfiorato da auto e furgoni in direzione Venezia dopo che era ripartito dall’area di sosta. Si era infatti rimesso in marcia ma dalla parte sbagliata: era uscito dall’ingresso dell’autogrill “Frassino”, poco prima di Peschiera, e, non vedendo alcun veicolo che indicasse la direzione “corretta” aveva imboccato la corsia di sorpasso.

Per gli automobilisti, che l’hanno incrociato di lì a poco, è stato terrorizzante. Si sono trovati di fronte l'Astra di colore grigio e hanno dovuto schivarla in velocità per evitare la tragedia. Si sono verificate così improvvise sterzate, colpi di clacson e decine di chiamate alla centrale operativa autostradale, al 113 e al 118. Era ormai quasi giunto a Sirmione, dopo aver percorso 4 chilometri in contromano in circa mezz’ora, che l’anziano è stato urtato da un furgone. Un colpo “leggero” che ha provocato un giro di 180 gradi all’auto. Come spiega il Corriere Veneto, l’uomo non si è preoccupato e ha continuato la marcia. Come in un film, l’urto è servito a “girare” l’auto nella direzione giusta. Ha proseguito in direzione Venezia fino a quando un camionista e gli addetti alla A4 non sono riusciti a bloccarlo. La polizia stradale è intervenuta per l’identificazione e gli esami di rito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dall'8 all'11 novembre 2019

  • Con il dottor Claudio Zorzi dell'ospedale di Negrar l'Ortopedia veronese ai vertici in Italia

  • Signora arrestata per furto di profumi nel centro commerciale "Porte dell’Adige"

  • Accoltellamento a Verona, un uomo in ospedale: caccia agli aggressori

  • Operato a Verona, un paziente ringrazia: «Ho finalmente rivisto la luce»

  • Caso Balotelli, la Curva Sud dell'Hellas Verona risponde con ironia

Torna su
VeronaSera è in caricamento