Verona, ciclista di 70 anni urtato dal tir cade sull'asfalto. E' all'ospedale

Escoriazioni e tanta paura per l'anziano che in via Sommacampagna è finito a terra dopo uno scontro lieve con un camion-cisterna. Dinamica da chiarire. Ferito a Borgo Trento. E il Pd chiede interventi su via Torbido

Un bello spavento, qualche botta e qualche taglio. E' "solo" questo, fortunatamente, il bilancio dell'incidente avvenuto venerdì mattina in città. Agenti della polizia municipale stanno infatti ancora cercando di ricostruire la dinamica dello scontro. Poteva sicuramente finire molto peggio per il signore di 70 anni che, in sella alla sua bici, è finito a terra dopo l'urto con un camion-cisterna. L'allarme è scattato alle 10e30, in via Sommacampagna, subito dopo il cavalcavia, in direzione Quadrante Europa.

Secondo la prima ricostruzione del Nucleo infortunistica dei vigili, il ciclista, proveniente da Caselle, aveva incrociato un tir che stava svoltando dall'uscita della tangenziale. L'urto è stato, a quanto pare, abbastanza lieve ma sufficiente a far rovinare l'anziano sull'asfalto. Nulla di grave, se non qualche escoriazione e qualche trauma superficiale, ma data l'età è stato trasferito ugualmente all'ospedale di Borgo Trento per gli accertamenti. Alla guida del mezzo pesante, diretto anch'esso verso il Quadrante Europa, un veronese di 48 anni che ha dato la sua versione dei fatti.

VIA TORBIDO, VIABILITA' DA RIFARE - Intanto un nuovo incidente, senza gravi conseguenze, in via Torbido, giovedì sera, tiene alta l'attenzione della politica comunale. Il fatto, secondo una nota del capogruppo del Pd a palazzo Barbieri, Michele Bertucco, sarebbe avvenuto alla confluenze di via Bassetti, l'imbocco di Porta Vescovo. "E' soltanto l'ultimo di una lunga serie di sinistri - spiega Bertucco - che dovrebbero attirare l'attenzione dell'amministrazione la cui testa è però impegnata a progettare, senza troppo successo, mega rotonde e circonvallazioni più a valle, nei pressi di Ponte Aleardi".

Continua l'esponente Pd: "Via Torbido è una circonvallazione sviluppata molti anni fa, che oggi presenta molte problematiche. Da tempo si discute di progetti per la messa in sicurezza sua e del nodo viabilistico di Porta Vescovo, ma ad oggi nessuna proposta è venuta dall'amministrazione. Una soluzione è urgente prima che accada la tragedia e l'intervento sarebbe anche auspicabile per sistemare una volta per tutte la viabilità davanti alla Porta antica. I new jersey che ancora la presidiano Porta Vescovo, da qualche tempo chiusa al traffico e quindi messa al riparo, sono un bruttissimo biglietto da visita per tutta la città. Come gruppo consiliare Pd chiederemo una commissione apposita per studiare il tratto di Porta Vescovo".

VIALE DELLE NAZIONI - In attesa di discuterne in Comune, la polizia municipale è intervenuta in viale delle Nazioni: una situazione potenzialmente pericolosa per la sicurezza stradale è stata risolta giovedì pomeriggio. I tecnici del settore Strade hanno posizionato alcuni new jersey in cemento al centro della carreggiata, chiudendo così un varco nell’aiuola che separa i due sensi di marcia. Analizzando i dati relativi ad alcuni incidenti stradali la polizia municipale aveva infatti rilevato che il varco rendeva possibile sia la svolta a sinistra che l’inversione di marcia dei veicoli, manovre particolarmente pericolose per quanti transitano in viale delle Nazioni, provenendo da Verona Sud e dalla Genovesa, e che all’altezza di via del Commercio e via Torricelli, oltre ad immettersi, devono anche attraversare in modo perpendicolare le due corsie in uscita dal sottopasso. È stato lasciato aperto invece, e quindi utilizzabile, il varco per svoltare in via Pacinotti.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

  • Nasce il nuovo polo logistico del Gruppo Veronesi: 200 i lavoratori impiegati

Torna su
VeronaSera è in caricamento