Scontro frontale auto-camion: giovane di Sommacampagna è in prognosi riservata

Il ragazzo 20enne viaggiava a bordo di una Renault Megane

Pronto soccorso di Borgo Trento - immagine d'archivio

Nella mattinata di sabato 23 novembre 2019, intorno alle ore 11 circa, i carabinieri della stazione di Sommacampagna riferiscono di essere intervenuti per rilevare un incidente avvenuto poco prima sulla Strada Provinciale 26 di Sommacampagna.

Secondo quanto riportato dai militari dell'Arma, sulla scorta dei primi accertamenti esperiti, sembrerebbe che una Renault Megane condotta da un ragazzo  classe '97 e residente a Sommacampagna, durante una manovra di sorpasso dove sarebbe stata presente la striscia continua, si sia scontrata frontalmente contro un autoarticolato. Si tratta di un camion "Scania" condotto da un cittadino italiano classe '72 e residente in provincia di Catania.

Il mezzo pesante, secondo quanto riferito dai militari, proveniva dal senso opposto e sembrerebbe stesse viaggiando regolarmente nella propria corsia. Il conducente dell'autovettura, spiegano i carabinieri, è stato trasportato in elisoccorso con codice rosso presso l'ospedale di Verona Borgo Trento, dove è attualmente ancora ricoverato in prognosi riservata. L'autista dell'autoarticolato sarebbe invece rimasto illeso. I carabinieri, infine, riferiscono di star conducendo ulteriori accertamenti volti a verificare se i conducenti dei veicoli coinvolti avessero eventualmente fatto uso di sostanze alcoliche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va allo Spi per un controllo: 70enne scopre che l'inps gli deve quasi 37 mila euro

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

Torna su
VeronaSera è in caricamento