Omicidio stradale. Gli addetti ai lavori fanno il punto in Gran Guardia

Il seminario formativo, che si terrà il 24 marzo alle 9.30, è organizzato dalla Polizia municipale di Verona e ASAPS vedrà il confronto tra esperti, magistrati, vertici della Stradale, giornalisti, associazioni di familiari vittime della strada

Immagine d'archivio

Si terrà venerdì 24 marzo, dalle ore 9.30 in Gran Guardia, il convegno “L’omicidio stradale: un anno dopo. Applicazione e criticità della Legge nr. 41/2016”, dove si farà il punto sulle norme dell’omicidio stradale ad un anno dall’entrata in vigore.

Il seminario formativo, organizzato dalla Polizia municipale di Verona e ASAPS – Associazione Sostenitori e Amici della Polizia Stradale, ha come obiettivo verificare, ad un anno dell’entrata in vigore delle nuove norme, quanto accaduto sia dal punto di vista operativo per gli organi di polizia stradale, sia per coloro che poi dovranno esaminare le fonti di prova raccolte, l’autorità giudiziari e i difensori delle persone indagate per i nuovi reati introdotti dalla Legge nr. 41/2016. Il Convegno è patrocinato dal Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture.
Un momento importante dedicato agli addetti ai lavori, durante il quale si confronteranno esperti, magistrati, vertici di organi di polizia stradale, giornalisti, associazioni di familiari vittime della strada per verificare quanto accaduto dal marzo 2016 ad oggi e soprattutto quali miglioramenti possano essere introdotti a questa norma, tanto arresa ma anche tanto discussa.
L’incontro sarà anche l’occasione per fare il punto su episodi, casistiche, esigenze e difficoltà, esaminando anche le prime severe sentenze, emesse dai Tribunali in Italia.

Questo il programma: “Il bilancio per gli organi di polizia stradale ad un anno dall'introduzione” - Giandomenico Protospataro – Funzionario della Direttore Centrale per la Polizia Stradale, Ferroviaria, delle Comunicazioni e per i Reparti Speciali della Polizia di Stato – Servizio Polizia Stradale; “Aspetti operativi e le nuove investigazioni su strada” – Luigi Altamura – Comandante Polizia Municipale Verona; “Il punto di vista delle Camere Penali Italiane” - Beniamino Migliucci - Presidente Unione Camere Penali Italiane; “Il ruolo del Pubblico Ministero” - Aldo Celentano – Procuratore Capo presso la Procura di Rovereto (TN); “Una legge a tutela di tutti” - Stefano Guarnieri - Presidente Associazione Lorenzo Guarnieri Onlus; “Osservatorio Omicidio Stradale: i primi riflessi sulla pirateria stradale e i possibili miglioramenti di una legge a favore della sicurezza stradale” - Giordano Biserni – Presidente ASAPS.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le conclusioni saranno affidate al Vice Ministro alle Infrastrutture e ai Trasporti Riccardo Nencini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sotto le vigne della Valpolicella a Negrar emerge un vero tesoro archeologico

  • Ricercato in tutta Europa, viene scoperto ed arrestato dai carabinieri di Legnago

  • Movida in Erbe a Verona: immagini denuncia sui social (e le webcam registrano tutto)

  • Tragico incidente tra scooter e autocarro: morta una donna di 43 anni

  • Indagine nazionale di sieroprevalenza al coronavirus: ecco i Comuni veronesi coinvolti

  • In vigore la nuova ordinanza di Zaia e per la prima volta si parla di sagre e discoteche

Torna su
VeronaSera è in caricamento