Morto a 53anni sulla A22: forse un colpo di sonno la causa dello schianto

Pierfrancesco Belfanti era nato a Marmirolo ma abitava a Lazise e nel pomeriggio del 25 febbraio è rimasto vittima di un terribile incidente, che lo ha visto infilarsi sotto un tir in sosta con la propria BMW

Pierfrancesco Belfanti - Foto Facebook

L'assenza di segni di frenata lascia supporre che sia stato un colpo di sonno, o forse un malore, a causare il drammatico incidente che nel pomeriggio di martedì 25 febbraio si è verificato sulla A22, nella zona di Ala-Avio, e che ha causato la morte di Pierfrancesco Belfanti, 53 anni, originario di Marmirolo ma residente a Lazise, sposato e con figli. 

IMG-20200225-WA0010_1582650609029-2

Erano circa le 16.30 quando l'uomo stava percorrendo l'Autostrada del Brennero in direzione Nord, al volante della propria BMW, ma ad un certo è andato a schiantarsi contro un tir fermo nella piazzola di sosta. Il guidatore non sembra aver neppure provato a cambiare direzione e con l'auto si è infilato sotto la parte posteriore del camion. A lanciare l'allarme è stato un sistema presente sulla vettura, che lancia un segnale in caso urti particolarmente forti. 
Sul posto si sono dunque precipitati gli uomini del Suem di Trento in elicottero e i vigili del fuoco di Bardolini con 2 mezzi e 7 unità. I pompieri si sono subito messi al lavoro per sollevare il camion ed estrarre l'uomo, rimasto incastrato tra le lamiere dell'abitacolo, ma purtroppo per lui non c'era già più niente da fare. Sul luogo dell'incidente sono arrivati anche gli uomini della Polstrada e gli ausiliari della viabilità A22. 

IMG-20200225-WA0006_1582650702684-2

Belfanti era un personaggio conosciuto nella zona del Basso Garda per essere l'ex gestore del ristorante ai Beati di Garda e per essere stato nominato lo scorso mese di luglio segretario regionale del Dipartimento attività economico/produttive della Democrazia Cristiana della Regione Veneto. Numerosi i messaggi di cordoglio sulla sua pagina Facebook da parte di amici e conoscenti, che si stringono attorno alla famiglia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nel Veronese le persone "positive" sfiorano le 1800 unità

  • A Verona 5 nuovi morti positivi al coronavirus: crescono a 514 i ricoveri, di cui 103 in intensiva 

  • Tre nuovi morti positivi al coronavirus a Verona: toccata quota 100 ricoveri in intensiva

  • Altri 81 casi positivi al coronavirus nel Veronese, sono saliti a 1.228

  • «Focolaio di Coronavirus nel carcere di Verona: una quindicina di agenti positivi»

  • In Veneto 125 minorenni positivi al coronavirus, 18 sono veronesi

Torna su
VeronaSera è in caricamento