Investì e uccise un 15enne a Sandrà, patteggia la pena di sei mesi

E sospensione della patente per un anno e nove mesi per la 33enne di Bussolengo che nella notte del 6 luglio 2017 travolse il giovane calciatore Manuel Malerba

Manuel Malerba

Ieri, 8 gennaio, si è concluso con un patteggiamento il procedimento contro la 33enne di Bussolengo che il 6 luglio 2017 investì un gruppo di ragazzini sulla Strada Provinciale 27 di Sandrà, a Castelnuovo del Garda, uccidendo il 15enne Manuel Malerba. Come riportato da Laura Tedesco sul Corriere di Verona, è stato trovato un accordo tra i legali della donna, indagata per omicidio stradale, e il pubblico ministero: sei mesi di reclusione e sospensione della patente per un anno e nove mesi. Mentre ai genitori della vittima, intanto, è stato corrisposto un risarcimento da parte dell'assicurazione di 320mila euro.

In quella maledetta notte del 6 luglio, Manuel Malerba e altri quattro ragazzi erano diretti ad una sagra, la Festa della Contea. Sulla SP 27 non camminavano in fila indiana e neanche nel senso di marcia opposto a quello delle auto, due dettagli che hanno fatto scattare il concorso di colpa. Colpa, però, che è stata riconosciuta all'automobilista 33enne che in quella strada buia non ha regolato la velocità e non ha mantenuto il controllo del veicolo, non vedendo Manuel e i suoi amici ed investendoli. Gli altri ragazzi rimasero praticamente illesi, mentre il 15enne perse la vita.

Appassionato di calcio, Manuel Malerba giocava nelle giovanili del CastelnuovoSandrà, che da due anni lo ricordano con un torneo quadrangolare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Artigiano muore folgorato in strada mentre lavora: inutili i soccorsi del 118

  • Arriva il maltempo in Veneto, pioggia e neve: "Stato di attenzione" della protezione civile

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 17 al 19 gennaio 2020

  • Trovano un vero arsenale nella sua casa: 42enne finisce in manette

  • Operaio morto sul lavoro a Legnago, assolto rappresentante dell'azienda

  • Tocca con la motosega i cavi dell'alta tensione: non c'è stato scampo per il 46enne

Torna su
VeronaSera è in caricamento