Incidente mortale a Salionze: scontro col guard rail, perde la vita un ragazzo di 22 anni

La sua Fiat Punto ha all'improvviso sbandato finendo contro il guard rail lungo la Sr 249

Il veicolo coinvolto nell'incidente mortale e il giovane di 22 anni che ha perso la vita

Alle 8.15 di oggi, giovedì 9 maggio, la polizia stradale di Bardolino è intervenuta a seguito di un incidente mortale verificatosi sulla strada regionale 249 che da Valeggio sul Mincio porta a Peschiera del Garda.

Il ragazzo coinvolto si chiama Gennaro Ronda ed è originario di Napoli dove era nato il 12 luglio del 1997, ma residente a Valeggio sul Mincio. Il giovane 22enne si trovava alla guida della sua Fiat Punto e stava viaggiando in direzione Peschiera del Garda, quando ha all'improvviso sbandato durante alcune curve ed è andato a sbattere ed incastrarsi contro la porzione terminale del guard rail.

Il personale medico del Suem 118 è intervenuto con l'elisoccorso e ha tentato di rianimare il giovane 22enne, senza purtroppo però riuscirci. Sul posto sono intervenute tre pattuglie della polizia stradale bardolinese, coordinate dal sovrintendente Massimiliano Zanardi, insieme ai vigili del fuoco di Bardolino.

I pompieri hanno dovuto lavorare utilizzando cesoie e divaticatori idraulici, per riuscire a liberare il corpo senza vita del conducente ed estrarlo dalle lamiere. Questi ultimi hanno inoltre operato anche per la messa in sicurezza l'area, poiché il veicolo era dotato di bombola a metano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dall'8 all'11 novembre 2019

  • Con il dottor Claudio Zorzi dell'ospedale di Negrar l'Ortopedia veronese ai vertici in Italia

  • Signora arrestata per furto di profumi nel centro commerciale "Porte dell’Adige"

  • Accoltellamento a Verona, un uomo in ospedale: caccia agli aggressori

  • Operato a Verona, un paziente ringrazia: «Ho finalmente rivisto la luce»

  • Caso Balotelli, la Curva Sud dell'Hellas Verona risponde con ironia

Torna su
VeronaSera è in caricamento