Montecchia di Crosara, auto finisce in un fossato nella notte. Un morto

Nell'auto viaggiavano tre giovani, uno ha perso la vita sul posto. Gli altri due sono rimasti feriti, uno in maniera grave, tanto da dover essere intubato e trasportato all'ospedale di Borgo Trento

Strada insanguinata nella notte tra ieri e oggi, 13 e 14 ottobre, a Montecchia di Crosara. In via Moschina, intorno alle 3.30, un'auto con a bordo tre giovani è finita in un fossato autonomamente.

Sul posto sono intervenute due ambulanze e un mezzo medicalizzato da Arzignano, i carabinieri di San Bonifacio e i vigili di fuoco. Purtroppo, dei tre ragazzi all'interno della vettura uno è morto sul posto. Gli altri due sono rimasti feriti, uno in maniera grave tanto da doverlo intubare e trasportare all'ospedale di Borgo Trento. Il terzo è stato portato in codice giallo all'ospedale di San Bonifacio.

Secondo le prime informazioni fornite dai carabinieri, nell'auto viaggiavano tre ragazzi marocchini. A perdere la vita è stato un giovane di 23 anni di Cologna Veneta, El Mahdi El Amra, verosimilmente poiché è stato investito sulla carreggiata. I due rimasti feriti hanno 23 e 22 anni, uno è di Legnago e l'altro di Cologna Veneta.

Potrebbe interessarti

  • Capelli verdi dopo il bagno in piscina? Ecco le cause e i rimedi fai da te

  • I 7 segreti per un'abbronzatura perfetta anche dopo le vacanze

  • Abito sottoveste: il capo must have che non passa mai di moda

  • "Benvenuto": il nuovo vademecum su come affrontare i primi due anni del bebè

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 16 al 18 agosto 2019

  • Una meteora solca i cieli di Verona: il video girato a Borgo Trento

  • Jeremy Wade pronto a svelare il mistero di "Bennie", il mostro del lago di Garda

  • Turismo a Verona, Tosi: «In calo. L'assessore Briani ammetta le sue colpe»

  • Maestre diplomate ma non laureate, a Verona centinaia rischiano il posto

  • Frontale tra auto sul lago: morta una persona e altre due rimaste ferite

Torna su
VeronaSera è in caricamento