Tragedia sulla SR450, tre ragazzi investiti da un'auto: due 20enni morti

L'incidente è avvenuto nel tratto compreso tra Lazise e Bardolino, in direzione Nord, poco dopo le 16. La persona sopravvissuta è stata portata all'ospedale di borgo Trento ma non sarebbe in pericolo di vita

Il luogo dell'incidente

Tragico incidente stradale nel pomeriggio di giovedì in provincia di Verona. 
Con una dinamica ancora da accertare da parte dei carabinieri della stazione di Bardolino, tre ragazzi 20enni della provincia di Torino sono stati travolti da un'auto lungo la Strada Regionale 450, all'altezza dell'uscita di Calmasino, in direzione Nord, intorno alle 16. Secondo quanto riferito dall'Arma, i tre sarebbero scesi dal veicolo, regolarmente posizionato in corsia di soccorso, per cambiare lo pneumatico, quando sarebbero stati travolti dalla macchina condotta da uomo classe 1955, residente in provincia di Trento, che stava viaggiando insieme alla compagna. 

Sulla superstrada che collega Peschiera ad Affi, si sono precipitati l'elicottero e l'ambulanza del 118, ma per due non c'è stato niente da fare: uno dei ragazzi è deceduto sul colpo, l'altro invece durante le operazioni di soccorso, mentre il terzo è stato condotto all'ospedale di borgo Trento, ma non si troverebbe in pericolo di vita. 

Potrebbe interessarti

  • Capelli verdi dopo il bagno in piscina? Ecco le cause e i rimedi fai da te

  • I 7 segreti per un'abbronzatura perfetta anche dopo le vacanze

  • Abito sottoveste: il capo must have che non passa mai di moda

  • "Benvenuto": il nuovo vademecum su come affrontare i primi due anni del bebè

I più letti della settimana

  • Una meteora solca i cieli di Verona: il video girato a Borgo Trento

  • Jeremy Wade pronto a svelare il mistero di "Bennie", il mostro del lago di Garda

  • Turismo a Verona, Tosi: «In calo. L'assessore Briani ammetta le sue colpe»

  • Maestre diplomate ma non laureate, a Verona centinaia rischiano il posto

  • Frontale tra auto sul lago: morta una persona e altre due rimaste ferite

  • La donna non cede al ricatto e lui pubblica sui social le sue immagini "hot"

Torna su
VeronaSera è in caricamento