Auto esce di strada all'alba a Tarmassia: un ferito grave portato a Borgo Trento

Al volante un giovane ricoverato in prognosi riservata e in pericolo di vita

I carabinieri a Isola della Scala

Un tremendo incidente stradale è avvenuto nella località di Tarmassia alle prime luci dell'alba di domenica 19 maggio. Secondo le prime informazioni disponibili, erano circa ler 5.25 quando una vettura, una Peugeot 307, è autonomamente fuoriuscita di strada, per cause in corso d'accertamento, mentre percorreva via XXV Aprile.

Secondo i rilievi eseguiti dai carabinieri dell'aliquota radiomobile della compagnia di Villafranca di Verona, l'autovettura (condotta da un giovane di origine albanese classe '93, residente nella bassa veronese), nell'affrontare una curva, è andata fuori controllo, impattando violentemente contro un palo dell'illuminazione pubblica e successivamente contro il muro di un'abitazione privata.

Le cause dell'incidente sono ancora da chiarire. Insieme ai militari dell'Arma che hanno eseguito i rilievi, sono intervenuti i soccorritori del Suem Verona 118 che hanno trasportato il giovane all'ospedale di borgo Trento, dove il ragazzo attualmente si trova ricoverato in prognosi riservata ed in pericolo di vita.

Potrebbe interessarti

  • Kentucky Fried Chicken raddoppia a Verona, nuova apertura in Corso Milano

  • Formiche in casa? Ecco la guida che vi aiuterà a liberarvene

  • Must have moda estate 2019: i consigli dell'esperto

  • Da borgo Roma parte l'approccio multidisciplinare ai disturbi motori funzionali

I più letti della settimana

  • Strano viavai da un bar, scatta il blitz: trovata della cocaina, 46enne arrestata

  • Tetano, la bimba peggiora: «Me la prendo con chi diffonde bugie sui vaccini»

  • Dopo Israele e Regno Unito, Gardaland mette nel mirino il mercato cinese

  • Shopping a prezzi ribassati, arrivano i saldi estivi: quando iniziano a Verona e consigli utili

  • Si guasta l'auto e viene investito: un morto e un ferito a Verona dopo l'incidente sulla T4-T9

  • Morfina ad un neonato, l'imputata: «Mi è stato chiesto di prendermi la colpa»

Torna su
VeronaSera è in caricamento