Scontro frontale a Villafranca, 3 mezzi coinvolti: 2 giovani in ospedale

Un'Alfa Romeo Mito, un Fiat Scudo e una Fiat 500, sono i veicoli coinvolti nell'incidente che si è verificato a Villafranca nelle prime ore del giorno di mercoledì. Sul posto i vigili del fuoco, il 118 e i carabinieri di Castel d'Azzano

L'immagine del luogo dell'incidente fornita da un lettore

Tre persone sono state coinvolte in un incidente stradale avvenuto alle prime luci di mercoledì mattina a Villafranca di Verona, due delle quali sono state costrette a ricorrere alle cure ospedaliere
Erano circa le 6.45, riferiscono i carabinieri, e un'Alfa Romeo Mito proveniente da Mozzecane, condotta da un ragazzo classe 1999, stava percorrendo via Mantova. All'altezza del distributore Agip, il veicolo avrebbe invaso la corsia opposta dove stavano viaggiando altri due mezzi: un furgone Fiat Scudo con al volante un uomo classe 1958 e una Fiat 500 guidata da una ragazza del 1991. L'Alfa avrebbe colpito solamente leggermente lo specchietto del primo mezzo, mentre si è schiantata frontalmente contro il secondo. 
In soccorso dei guidatori coinvolti sono arrivati gli uomini del 118 e i vigili del fuoco, mentre i militari della stazione di Castel d'Azzano si sono occupati di svolgere i rilievi del caso, utili a ricorstruire la dinamica. Illeso l'autista del Fiat Scudo, mentre il giovane al volante dell'Alfa è stato trasportato al Magalini di Villafranca e la ragazza alla guida della 500 è stata condotta al Polo Confortini: nessuno dei due sarebbe in pericolo di vita. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

Torna su
VeronaSera è in caricamento