Tre persone coinvolte in un frontale tra auto: feriti portati in ospedale

L'incidente ha avuto luogo nella serata di martedì sulla SR 11, che collega Cavalcaselle a Peschiera del Garda. Sul posto, oltre al 118, sono dovuti intervenire anche i vigili del fuoco per liberare dall'abitacolo di una 500 due ragazzi

La Fiat 500 coinvolta nello scontro

Brutto incidente stradale nella serata di martedì nel comune di Castelnuovo Garda, con tre persone costrette a ricevere le cure ospedaliere del caso: a provocarlo, stando i primi rilievi eseguiti, potrebbe essere stato un sorpasso azzardato. 

Erano circa le 22.30 quando la Bmw X3 condotta da una ragazza svizzera stava percorrendo la SR 11 che da Cavalcaselle conduce a Peschiera. L'automobilista però, nel tratto denominato via Venezia, avrebbe compiuto un sorpasso in prossimità di una curva, nel momento in cui nell'altro senso di marcia sopraggiungeva una Fiat 500 con a bordo una coppia di giovani. Inevitabile il violento scontro frontale, che ha proiettato l'utilitaria sul guard rail facendola rimbalzare contro il mezzo pesante dietro di lei. Per liberare i due occupanti dall'abitacolo e dalle lamiere, è stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco, che li hanno poi affidati al personale del 118 giunto in ambulanza. I feriti sono stati trasportati all'ospedale di borgo Trento per gli esami del caso, ma fortunatamente nessuno verserebbe in gravi condizioni. 
Sul posto, per eseguire i rilievi e gestire la viabilità durante i soccorsi, sono intervenuti i carabinieri di Peschiera e la Polizia stradale. 

photo_2019-10-08_23-49-37_1570616963952-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Artigiano muore folgorato in strada mentre lavora: inutili i soccorsi del 118

  • Arriva il maltempo in Veneto, pioggia e neve: "Stato di attenzione" della protezione civile

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 17 al 19 gennaio 2020

  • Trovano un vero arsenale nella sua casa: 42enne finisce in manette

  • Operaio morto sul lavoro a Legnago, assolto rappresentante dell'azienda

  • Tocca con la motosega i cavi dell'alta tensione: non c'è stato scampo per il 46enne

Torna su
VeronaSera è in caricamento