Scontro tra auto e moto a Concamarise, 16enne ancora in ospedale

Il giovane è in prognosi riservata ed è tenuto in coma farmacologico. Per l'incidente, al momento, un 65enne è stato denunciato per guida in stato di ebrezza

Polizia (Foto generica di repertorio)

È ancora ricoverato in prognosi riservata all'ospedale veronese di Borgo Trento il 16enne che sabato scorso, 9 novembre, è finito con la sua moto contro un auto, nell'incidente avvenuto in via San Giovanni a Concamarise. Il giovane è stato operato e viene tenuto in coma farmacologico.

Sabato, il ragazzo stava tornando a casa in sella alla sua Aprilia 125 e pare si sia scontrato frontalmente con un'auto per colpa di una mancata precedenza. Il 16enne, infatti, per evitare una vettura che si era immessa sulla strada senza dargli la precedenza avrebbe dovuto invadere la corsia opposta, su cui procedeva l'auto contro cui ha sbattuto.

Le indagini sono seguite dagli agenti della polizia stradale di Legnago, i quali hanno denunciato a piede libero un 65enne di Sanguinetto, come riportato da Stefano Nicoli su L'Arena. L'accusa nei suoi confronti, al momento, è semplicemente guida in stato di ebrezza. Ma a questa denuncia si potrebbe aggiungersi anche quella di lesioni gravissime. Pare sia stato il 65enne a non dare la precedenza, mentre era al volante della sua auto con un tasso alcolemico di tre volte superiore alla soglia di tolleranza concessa dalla legge. Inoltre, l'uomo potrebbe anche essere accusato di fuga con omissione di soccorso, perché quando si è verificato l'incidente non si è fermato, ma è tornato sul luogo del sinistro dopo circa un quarto d'ora.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

Torna su
VeronaSera è in caricamento