Grave la ciclista investita a Soave. Indagini sulla dinamica dell'incidente

È ancora ricoverata nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale di Borgo Trento la 35enne investita mentre attraversava la strada in circonvallazione Aldo Moro

È ancora ricoverata nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale di Borgo Trento la donna che è stata investita mercoledì sera, 5 settembre, a Soave. È una 35enne che si era da poco trasferita a Soave e che lavora nell'est veronese. La donna era stata trasportata in codice rosso all'ospedale di Verona e le sue condizioni continuano ad essere gravi, come riportato su L'Arena.

L'incidente è avvenuto verso le 20.30 all'incrocio tra la circonvallazione Aldo Moro e le vie Foscolo e Bissoncello di Sotto. Sulla circonvallazione viaggiava un uomo di 52 anni alla guida di una Toyota. La donna invece era in bicicletta sulla ciclabile. La 35enne avrebbe attraversato la strada sulle strisce pedonali e l'uomo sulla Toyota non si è fermato, travolgendola. Sulla dinamica dell'incidente è al lavoro la sottosezione di Legnago della polizia stradale e pare che non ci siano testimoni al di fuori dei due protagonisti dello scontro. Gli agenti devono ancora stabilire se la donna stesse attraversando in sella alla bici oppure a piedi, dato che l'attraversamento è solo pedonale. Un dettaglio importante per determinare le responsabilità di quanto accaduto. Ma una percentuale di responsabilità potrebbe averla avuto anche la scarsa visibilità dell'incrocio. Per questo il sindaco di Soave Gaetano Tebaldi ha annunciato la volontà di intervenire per aumentare la sicurezza in quell'incrocio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

  • Nasce il nuovo polo logistico del Gruppo Veronesi: 200 i lavoratori impiegati

  • Droga, cellulari, manette e armi in casa: 38enne della Bassa arrestato

Torna su
VeronaSera è in caricamento