Doppio incidente in A22: sei vetture coinvolte e tre persone rimaste ferite

Tutto si è verificato tra i caselli di Affi e Verona Nord, in direzione Sud, all'altezza del km 220. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e il personale del 118, mentre la Polizia stradale si occuperà dei rilievi del caso

Una delle auto coinvolte nel tamponamento

Sei vetture sono rimaste coinvolte in un doppio tamponamento avvenuto sulla A22, in direzione Sud, nel tardo pomeriggio di giovedì
Il primo scontro si è verificato prima delle 18 all'altezza del km 220, tra i caselli di Verona Nord ed Affi, all'interno del comune di Bussolengo: coinvolte nell'episodio due auto, con un conducente originario della provincia di Napoli che è rimasto ferito. 

Dopodiché, 300 metri prima, altre quattro vetture sono entrate a loro volta in contatto: ferite in questa occasione una guidatrice di Bolzano e una 47enne veronese. Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco di Bardolino, per liberare una donna rimasta incastrata nell'abitacolo. 
Le tre persone rimaste ferite e sono state soccorse dal personale del 118 giunto con altrettante ambulanze, che le hanno condotte negli ospedali di borgo Trento e Peschiera: nessuna di queste fortunatamente si troverebbe in pericolo di vita. 

L'incidente ha causato anche alcuni disagi agli automobilisti, con il traffico che è stato bloccato (come riporta il sito della A22) e le code che hanno raggiunto i 4 chilometri. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va allo Spi per un controllo: 70enne scopre che l'inps gli deve quasi 37 mila euro

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

Torna su
VeronaSera è in caricamento