Morto operaio 48enne di una ditta veronese per la caduta da un ponteggio

Si chiamava Aleksander Jaku ed era di origine albanese. È deceduto in un cantiere edile ad Olgiate Olona, in provincia di Varese

(Foto di repertorio)

Si chiamava Aleksander Jaku e aveva 48 anni l'operaio di origine albanese morto sul lavoro oggi, 21 maggio, ad Olgiate Olona, in provincia di Varese. L'uomo lavorava per una ditta con sede a Verona ed avrebbe perso l'equilibrio sul ponteggio di un cantiere edile, cadendo da un'altezza di quattro metri.

L'incidente è avvenuto verso le 8.30 di questa mattina, come scrive MilanoToday, e a chiamare i soccorsi sono stati i colleghi dell'operaio che putroppo è morto sul colpo. I sanitari, giunti con un'ambulanza e con un'automedica, non sono riusciti a salvarlo. Oltre ai soccorritori del 118, sono intervenuti i vigili del fuoco, gli agenti della polizia locale e l'Ats Insubria.

Potrebbe interessarti

  • Capelli verdi dopo il bagno in piscina? Ecco le cause e i rimedi fai da te

  • I 7 segreti per un'abbronzatura perfetta anche dopo le vacanze

  • Abito sottoveste: il capo must have che non passa mai di moda

  • "Benvenuto": il nuovo vademecum su come affrontare i primi due anni del bebè

I più letti della settimana

  • Una meteora solca i cieli di Verona: il video girato a Borgo Trento

  • Jeremy Wade pronto a svelare il mistero di "Bennie", il mostro del lago di Garda

  • Turismo a Verona, Tosi: «In calo. L'assessore Briani ammetta le sue colpe»

  • Frontale tra auto sul lago: morta una persona e altre due rimaste ferite

  • La donna non cede al ricatto e lui pubblica sui social le sue immagini "hot"

  • Crisi (congelata) di governo, Tosi: «Salvini è una trottola impazzita, fa solo propaganda»

Torna su
VeronaSera è in caricamento