Incendio di San Martino Buon Albergo: il Comune si costituirà parte civile

A prescindere da chi alla fine verrà individuato come responsabile, l'amministrazione comunale farà valere i propri diritti per il rogo del 18 settembre, che ha portato all'evacuazione di una cinquantina di persone

"È una conseguenza quasi inevitabile. Siamo garantisti, ma non dimentichamo la presunzione d'innocenza e pertanto ci affidiamo alle indagini. L'incendio ci ha fatto sostenere dei costi e sopratutto ha provocato diversi problemi ai cittadini, ci costituiremo quindi parte civile a prescindere da chi sarà (o saranno) individuato come responsabile". 

LE IMMAGINI DEI VIGILI DEL FUOCO

È Franco De Santi, sindaco di San Martino Buon Albergo, a confermare che il Comune si costituirà parte civile nel caso relativo al rogo della concessionaria Nuova Felix Moto, avvenuto la notte del 18 settembre, per il quale è stato sottoposto a fermo giudiziario Arrigo Gilberto Felisi, 58 anni, atteso nella mattinata di lunedì dall'udienza di convalida. 
L'uomo è stato bloccato la sera del 4 ottobre dai carabinieri, che sul suo corpo hanno rinvenuto ustioni che sarebbero compatibili con l'episodio, mentre le immagini delle telecamere di un distributore vicino mostrano un uomo entrare nell'attività prima della conflagrazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dall'8 all'11 novembre 2019

  • Terribile frontale tra auto e camion nella notte: perde la vita un 34enne

  • Con il dottor Claudio Zorzi dell'ospedale di Negrar l'Ortopedia veronese ai vertici in Italia

  • Signora arrestata per furto di profumi nel centro commerciale "Porte dell’Adige"

  • Accoltellamento a Verona, un uomo in ospedale: caccia agli aggressori

  • Operato a Verona, un paziente ringrazia: «Ho finalmente rivisto la luce»

Torna su
VeronaSera è in caricamento