In tre alberghi, la Finanza scopre 129 lavoratori irregolari e 7 in nero

Le strutture ricettive si trovano a Soave e a San Bonifacio. Complessivamente contestate sanzioni per oltre 180mila euro

Foto di repertorio

La guardia di finanza di Verona ha scoperto 129 lavoratori «irregolari» e 7 lavoratori «in nero». L'attività ispettiva è stata preceduta da una mirata analisi di rischio che ha permesso di concentrare l'azione investigativa nei confronti di due strutture alberghiere ed una struttura alberghiera che fornisce anche servizio di ristorazione.
Le tre strutture sono tutte riconducibili ad un unico soggetto e si trovano a Soave e a San Bonifacio. Complessivamente sono dotate di circa 130 camere e di oltre 300 coperti per quanto riguarda la ristorazione.

Il sistema illecito presunto dai finanzieri prevedeva il ricorso alla manodopera di lavoratori formalmente forniti da cooperative con sede a Napoli. In realtà, i lavoratori avrebbero dovuto essere riconosciuti come dipendenti delle tre strutture ricettive. Inoltre, le cooperative non avrebbero pagato quanto dovuto in materia fiscale, previdenziale e assicurativa. Ed una parte dello stipendio dei lavoratori sarebbe stato pagato direttamente dalle tre strutture alberghiere.
Tra l'altro, sette lavoratori sarebbero risultati impiegati senza alcun tipo di contratto e di tutela assicurativa e quindi completamente in «nero». E durante il controllo dei finanzieri, questi sette lavoratori sarebbero stati individuati mentre erano intenti a svolgere le loro mansioni, mentre gli altri 129 lavoratori «irregolari» sarebbero stati, complessivamente, impiegati in un anno e mezzo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In capo alle cooperative sarebbe stato possibile ricostruire, per gli anni dal 2018 al 2019, irregolarità per oltre 50mila euro. Al datore di lavoro sono state, inoltre, contestate sanzioni amministrative per oltre 132mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ancora un dramma sulle strade: motociclista muore dopo lo scontro con un cervo

  • Ricercato in tutta Europa, viene scoperto ed arrestato dai carabinieri di Legnago

  • Sotto le vigne della Valpolicella a Negrar emerge un vero tesoro archeologico

  • Movida in Erbe a Verona: immagini denuncia sui social (e le webcam registrano tutto)

  • Quante persone posso invitare a pranzo o cena in casa mia secondo le norme in Veneto?

  • Tragico incidente tra scooter e autocarro: morta una donna di 43 anni

Torna su
VeronaSera è in caricamento