Agguato al bus, Tosi: "In malafede le critiche di Siulp e Sap nei miei confronti"

Il sindaco scaligero replica alle parole dei segretari nazionali dei due sindacati di polizia, che avevano definito inaccettabili le parole del primo cittadino veronese

Trasudano malafede le critiche dei Segretari nazionali di SIULP e SAP nei miei confronti: non ho affatto attaccato i poliziotti in servizio di scorta all’autobus dell’Hellas Verona né il loro lavoro, ma criticato chi aveva la responsabilità di dirigere l’operazione e non ha saputo prevenire l’agguato. Tutta la mia storia politica e la mia attività di Sindaco dimostrano come io abbia sempre difeso le Forze di Polizia e il loro lavoro. Cosa che, invece, non sempre fanno i responsabili di SIULP e SAP inerti, verso questo Governo, sulle carenze di organico e sugli ulteriori tagli di 50 milioni di euro di fondi per assunzioni finalizzate alla sicurezza, attuati per la copertura della cancellazione dell’IMU sulla prima casa. Evidentemente sono più impegnati a tutelare capi e potenti piuttosto che chi lavora sulla strada”.

Queste le parole del sindaco Tosi nei confronti dei sindacati di polizia Siulp e Sap, che nella giornata di ieri avevano replicato proprio al primo cittadino scaligero

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

Torna su
VeronaSera è in caricamento